Elezioni Regionali Calabria: ennesima sconfitta per Callipo, i calabresi bocciano sonoramente il “re del tonno”

Callipo Luigi Salsini/LaPresse

Elezioni Regionali Calabria: Pippo Callipo è stato sonoramente “bocciato” dai calabresi anche in questa tornata elettorale dopo la sconfitta nel 2010 e l’appoggio a Wanda Ferro nel 2014 risultato poco determinate

Elezioni Regionali Calabria- Il Partito Democratico ha perso così come il suo candidato Pippo Callipo sonoramente “bocciato” dai calabresi anche in questa tornata elettorale dopo la sconfitta nel 2010 e l’appoggio a Wanda Ferro nel 2014 risultato poco determinate.

Elezioni Regionali Calabria: Pippo Callipo e la candidatura alle elezioni del 2010

Alle regionali del 2010, anno della vittoria di Giuseppe Scopelliti che ha battuto nettamente il governatore uscente del Centro/Sinistra Agazio Loiero, è stato candidato per la presidenza della Calabria con l’appoggio di più di 80 associazioni della società civile, dell’Italia dei Valori e della lista Pannella-Bonino, ottenendo il 10,02% grazie agli oltre 100 mila voti ottenuti.

Elezioni Regionali Calabria: Pippo Callipo e l’appoggio al Centro/Destra del 2014

callipo, ferro, santelli, rapani, toti (1)Pippo Callipo nel 2014, anno della vittoria delle regionali in Calabria del Pd con Mario Oliverio, scese in campo a sostegno di Wanda Ferro, candidata del Centro/Destra alla presidenza della Regione. L’appoggio avvenne in una conferenza stampa a Lamezia Terme dove parteciparono noti esponenti della coalizione di Silvio Berlusconi: dall’allora consigliere politico di Forza Italia Giovanni Toti, al capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia Fabio Rampelli, ai coordinatori regionali di Forza Italia, Jole Santelli, e di Fdi, Gianfranco Turino. Il “re del tonno, nel corso di quell’incontro con i giornalisti disse senza mezzi termini: “la mia è una scelta forte perché vedo in Wanda Ferro una persona pulita, decisa, una donna con le idee molto chiare, e che sono certo terrà fede agli impegni con i cittadini, realizzando un programma che ho condiviso pienamente. Un programma che mette al primo posto la meritocrazia, che deve essere l’arma vincente della pubblica amministrazione così come lo è nelle aziende private. Ho apprezzato anche l’appello alle intelligenze e alle professionalità calabresi che operano in tutto il mondo, e che possono dare, gratuitamente, una mano alla Calabria. Wanda Ferro deve vincere perché è l’unica strada perché la Calabria si rialzi, e i calabresi devono esserne convinti”.

Elezioni Regionali Calabria: dal rifiuto alla discesa in campo del “re del tonno”

Pippo Callipo, in una fase convulsa, ha letteralmente salvato il Pd logorato da lotte interne e dall’enigma “Oliverio sì, Oliverio no”. Alla luce dei risultati l’esito non è cambiato: sconfitta doveva essere e sconfitta è stata per il Centro/Sinistra. Di certo Callipo non ha pagato solo colpe sue, ma i calabresi hanno decretato la fine della sua carriera politica costellata solo da sconfitte.

Elezioni Regionali Calabria, Callipo: “i calabresi non hanno voluto il cambiamento”

Prime parole di Pippo Callipo dopo la sconfitta elettorale alle elezioni regionali in Calabria: “abbiamo fatto tanto, lavorato molto. Ma i calabresi hanno scelto un partito di conservatori: non hanno voluto il cambiamento ma noi faremo la nostra opposizione. Jole Santelli sarà il prossimo presidente”, conclude.