Messina, centro storico come il Far West: ragazzino pestato dai bulli

Movida violenta, ragazzino aggredito dai bulli. Il garante: “Escalation  di violenza a Messina, preoccupato e dispiaciuto”

Brutale aggressione ieri sera a Messina. Un ragazzino di appena 14anni è stato aggredito da due ragazzini nei pressi della Galleria Vittorio Emanuele. Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polizia ed è caccia ai due aggressioni. Sull’episodio interviene il garante per l’Infanzia Costantino, esprimendo forte preoccupazione per l’escalation di violenza tra i giovani: “Questo ennesimo episodio di violenza è l’epilogo di una escalation aggressiva che ormai da mesi registriamo nelle nostre strade. Dobbiamo prendere atto che la città non è sicura nonostante il costante controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine e l’intervento della Magistratura Minorile. Finché l’aggressività verrà tollerata in tutti i luoghi, anche virtuali, frequentati dai ragazzi e talvolta innalzata a modello positivo di forza e determinazione continueremo a raccontare l’ennesimo dramma. Sono preoccupato e dispiaciuto – conclude Costantino – ma conosco anche la competenza e la determinazione di molti operatori dei servizi della città che necessitano solo di essere sostenuti e messi in rete”. Secondo quanto si apprende, il 14enne non  conosceva i due aggressori. Il ragazzino è stato trasportato in ospedale.

Movida violenta, Vento dello Stretto chiede un presidio fisso delle Forze dell’Ordine

Dario Carbone, Vice Presidente del movimento “Vento dello Stretto” di Messina e Debora Buda, Consigliere della IV Circoscrizione, chiedono che venga organizzato un presidio fisso delle Forze dell’Ordine durante il weekend nel Centro Storico di Messina, in particolare in Piazza Antonello e Piazza Duomo.
E’ di queste ore la notizia che una baby gang ha pestato a sangue un ragazzino di 14 anni in pieno centro, nei pressi della Galleria Vittorio Emanuele. Il fine settimana bande di giovanissimi si riuniscono nella zona di Piazza Antonello e Piazza Duomo, provocando il caos e dando vita a risse e scontri, prendendo di mira alcuni coetanei ed agendo indisturbati. I genitori non possono stare tranquilli al pensiero che i propri figli siano coinvolti in situazioni spiacevoli come quella di ieri sera” ha dichiarato Dario Carbone.
“Invierò immediatamente al Sindaco ed all’Assessorato competente una richiesta di organizzazione di un presidio fisso delle Forze dell’Ordine nel Centro Storico durante il fine settimana nelle zone in questione. Bisogna tutelare, oltre ai ragazzi che rischiano di essere presi di mira dalle baby gang, anche i residenti ed i titolari di
esercizi commerciali della zona” aggiunge Debora Buda.