Sicilia, ossa umane trovate in una campagna: svolta dal dna, sono di un uomo scomparso l’anno scorso [DETTAGLI]

Svolta nel giallo delle ossa trovate in una campagna in Sicilia: i resti umani sono di Santo Alario, 42enne scomparso l’anno scorso

I resti umani trovati lo scorso giugno in contrada Gurgo, nelle campagne di Caccamo (Pa), sono di Santo Alario. I Carabinieri del Ris hanno confermato che le ossa ritrovate appartengono al 42enne scomparso da Capaci a febbraio dell’anno scorso. I Ris hanno comparato il Dna delle ossa con quello della vittima, trovato in alcuni capelli rimasti su una spazzola. Il dna inoltre è stato stato messo a confronto anche con quello della madre Maria Anna Musso e i  Ris hanno confermato “un rapporto di parentela verticale (madre/figlio)”. La Procura di Termini Imerese ha deciso di appellare la sentenza di primo grado, in cui Giovanni Guzzardo era stato assolto a luglio dalla accusa dell’omicidio del 42enne. Guzzardo era stato assolto in mancanza del ritrovamento dell’arma e del cadavere di Alario.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE