Quargnento, confessa il proprietario della cascina. Nell’esplosione sono morti tre vigili del fuoco [NOME e DETTAGLI]

Alessandria, esplode cascina a Quargnento Ufficio Stampa Vigili del Fuoco/LaPresse

Esplosione di Quargnento, svolta nell’inchiesta della procura di Alessandria. Giovanni Vincenti crolla dopo dieci ore di interrogatorio

Arriva ad una svolta le indagini sull’esplosione della cascina a Quargnento dove sono morti tre vigili del fuoco. A confessare, dopo dieci ore di interrogatorio è Giovanni Vincenti, il proprietario della cascina esplosa: l’uomo pare fosse fortemente indebitato e avrebbe causato l’attentato per frodare l’assicurazione. Indagata a piede libero la moglie Antonella Patrucco. Secondo l’ipotesi investigativa, Vincenti voleva danneggiare l’immobile e non uccidere ma comunque gli è stato contestato l’omicidio plurimo perché non ha avvertito i soccorritori della presenza delle 5 bombole di gas.

Ieri mattina presso il Duomo di Alessandria si sono svolti i funerali dei tre Vigili del Fuoco. Grande commozione, ieri sera, per l’arrivo della salma di Nino Candido all’Aeroporto di Reggio Calabria dove oggi alle 14 si svolgeranno i funerali al Duomo della città dello Stretto.

Quargnento, confessa il proprietario della cascina. Il Procuratore: “confessione piena”

 “Giovanni Vincenti ha confessato in maniera esaustiva e piena dando pieno riscontro agli elementi acquisiti durante la perquisizione“. Così il procuratore capo di Alessandria, Enrico Cieri.

Quargnento, il Procuratore Cieri: “Vincenti aveva debiti pesanti”

“La ricostruzione precisa della situazione debitoria non è stata ancora completata, è in corso, comunque sia lui sia la moglie ci hanno dichiarato con assoluta evidenza che erano profondamente indebitati anche se probabilmente riguardava le banche mutuatarie, ma ci hanno detto che avevano pesante esposizione debitoria”. E’ quanto ha affermato in conferenza stampa il procuratore di Alessandria, Enrico Cieri.

Quargnento, confessa il proprietario della cascina: “assicurazione stipulata ad agosto”

“L’azione portata a termine da Giovanni Vincenti “era volta a conseguire il premio dell’assicurazione che era stata stipulata lo scorso agosto per fatto doloso altrui”. E’ quanto afferma in conferenza stampa il procuratore capo di Alessandria Enrico Cieri.

Quargnento, nella casa di Vincenti trovato il foglio illustrativo del timer

La svolta nelle indagini è stato il ritrovamento in casa di Giovanni Vincenti del foglietto di istruzioni del timer che l’uomo teneva sul comodino della camera da letto. A spiegarlo è il procuratore Enrico Cieri nel corso della conferenza stampa.

Quargnento, il Procuratore: “coinvolgimento del figlio? Non dico nulla”

“Non diciamo nulla sulle prospettive future delle investigazioni”. Questa la risposta a chi domandava al procuratore di Alessandria il coinvolgimento del figlio dell’arrestato.


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE