fbpx

Milan-Roma, un pareggio rocambolesco: 6 gol, disastri arbitrali ed emozioni lunghe 95 minuti

Foto Getty / Marco Luzzani

Milan-Roma finisce con un rocambolesco 3-3: rossoneri 3 volte avanti e altrettante rimontati. Non basta la doppietta di Ibrahimovic, due rigori dubbi assegnati dall’arbitro Giacomelli

La 5ª giornata di Serie A si chiude con il big match fra Milan e Roma eccezionalmente giocato di lunedì. Una partita ricca di gol ed emozioni distribuite per tutto l’arco dei 95 minuti di gioco. Il Milan va 3 volte in vantaggio e viene rimontato altrettante volte dalla Roma. Ibrahimovic la sblocca al secondo minuto su assist di Leao, Dzeko fa 1-1 poco dopo sfruttando una papera di Tatarusanu sostituto in extremis di Donnarumma fermato dal Coronavirus. Nella ripresa Saelemaekers riporta avanti i rossoneri, la partita si accende, poi l’arbitro decide di metterci lo zampino. Due rigori che definire dubbi è un eufemismo, assegnati equamente: la Roma pareggia con Veretout, il Milan torna vanti con Ibrahimovic. La partita si avvia verso la fine ma c’è ancora tempo per un nuovo cambiamento nel punteggio: all’84’ Kumbulla esce vincente da una mischia e firma il 3-3 definitivo.