fbpx

Reggina-Monza e quei calciatori “in comune”: Barillà, Armellino e… Mastour (indirettamente) ritrovano il passato

Barilllà Reggina Valerio Pennicino/Getty Images

Tre i calciatori che “accomunano” Reggina e Monza, che si affrontano sabato: Barillà, Armellino e Mastour

Reggina e Monza, come scritto in altra pagina, tornano ad incontrarsi dopo 21 anni. In tutto questo tempo, diversi sono stati i percorsi delle due compagini: nel primo 2000, addirittura, le categorie di differenza tra le due squadre erano tre (Reggina in A, Monza in C2).

Entrambe accomunate dall’avvento di una nuova, fresca e ambiziosa proprietà, hanno dominato i rispettivi gironi di terza serie (A e C), ritrovandosi così in cadetteria. Ulteriore punto in comune, le ambizioni estive e la partenza a rilento. Ma c’è anche chi le due squadre le accomuna, ovvero tre calciatori in particolare: Barillà, Armellino e… Mastour (quest’ultimo indirettamente).

Il primo non ha di certo bisogno di presentazioni o spiegazioni. E’ nato e cresciuto a Reggio, calcisticamente e non, ci è tornato più volte, da giocatore e non, e ha rischiato di farlo anche quest’estate, dove ha diviso il popolo amaranto per la sua scelta.

Il secondo è un altro centrocampista e proprio insieme a Barillà ha calcato il prato del Granillo. Arrivato come giovane prospetto nel 2012 in Serie B, è tornato in Calabria un anno dopo, ma in C, dopo l’avventura con la Cremonese. Più di 70 presenze per lui con la maglia amaranto e 5 gol totali.

L’ultimo, non si può definire un vero e proprio ex del Monza. Più che altro, un ex della dirigenza. Sono stati infatti Galliani e Berlusconi, ormai 8 anni fa, a prelevarlo giovanissimo dalla Reggiana per “allevarlo” nel loro Milan. Il futuro del fantasista, poi, è storia nota, con l’avvento a Reggio circa un anno fa e la speranza di una nuova rinascita.