Messina, troppi incidenti sulla litoranea nord: tavolo in Prefettura per mettere in sicurezza la via Consolare Pompea

Vertice in Prefettura a Messina, ecco tutte le misure al vaglio per mettere in sicurezza la via Consolare Pompea

Il Prefetto di Messina Librizzi stamattina ha tenuto una riunione per fare il punto sulla situazione di criticità della via Consolare Pompea, nella quale negli ultimi mesi si sono verificati numerosi incidenti stradali, di cui alcuni anche mortali.

Alla riunione hanno partecipato i vertici delle Forze dell’Ordine, il vicesindaco, i rappresentanti della Polizia Stradale, della Polizia Municipale e Metropolitana.

In esito al sopralluogo disposto dal Comitato il 19 settembre scorso ed effettuato il 25 settembre congiuntamente dalla Polizia Stradale, dalla Polizia Metropolitana e dalla Polizia Municipale, sono state evidenziate le criticità dell’arteria in esame e sono state suggerite misure per contenere le situazioni di incidenti stradali. Le misure suggerite a seguito del sopralluogo sono state condivise in sede di Comitato, distinguendo  quelle di immediata realizzazione, da quelle che vanno coordinate con le misure oggetto di esame nella redazione del Piano Comunale del Traffico Urbano.

Separatori di corsia e segnaletica

Da parte dell’Amministrazione comunale è stata data ampia disponibilità nel separare i flussi di marcia con separatori di corsia spartitraffico e con l’istituzione di divieti di sosta con rimozione nei punti in cui la carreggiata di restringe. Concordato inoltre il rifacimento della segnaletica sia verticale che orizzontale e, in riferimento a quest’ultima, è stata prevista la riduzione delle linee tratteggiate che dovranno essere poste a una distanza non inferiore ai 500 metri, prevedendosi l’immissione dalle strade laterali dai parcheggi e dai luoghi privati solo con svolta a destra. Per quanto riguarda l’istituzione di un senso unico di circolazione, anche per l’area della Consolare Pompea che va dal villaggio Paradiso al Papardo, utilizzando la nuova Panoramica dello Stretto, nonché la deviazione dei mezzi pesanti lungo la Nuova Panoramica dello Stretto, il vicesindaco Mondello si è riservato di effettuare una valutazione nell’ambito del Piano Urbano del Traffico.

Installazione del sorpassometro

Infine, con riferimento al “sorpassometro”, il vicesindaco ha confermato che l’acquisto delle apparecchiature elettroniche è già previsto nell’ambito del progetto Smart Me, con la possibilità di installazione conseguentemente all’acquisizione del relativo finanziamento. Il Prefetto, a conclusione della riunione, ha rappresentato l’esigenza che le misure concordate siano attuate nel più breve tempo possibile.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE