Messina, strani movimenti dei contenitori per la raccolta di abiti usati: degrado a San Licandro [FOTO]

/

Messina: a San Licandro sono stati  rimossi tutti i contenitori di raccolta di abiti usati, restano sporcizia ed indumenti nell’area di sosta

La ditta Cannone srl ha provveduto, nella giornata di ieri, a completare la rimozione dei tanti cassoni di indumenti di raccolta di abiti usati che erano stati temporaneamente parcheggiati nell’area di sosta di via Leonardo Sciascia San Licandro fronte struttura sportiva Football 24 di Carmine Coppola, ma stamani lo spettacolo si presentava indecoroso: indumenti abbandonati, vecchi giocattoli, buste di plastica e qualsivoglia altro tipo di abiti, sparpagliati per terra, misti a terra e sporcizia, e lasciando un solo ed unico contenitore di abiti (forse l’unico in tutto il territorio comunale).
Ad evidenziare tale situazione il Consigliere della V Circoscrizione Franco Laimo, che da tempo segue l’iter e la dinamica di tale realtà: “difatti da tempo si è evidenziato il fatto che i cassoni, volti alla sensibilizzazione sociale in merito alla raccolta di abiti usati, venivano lasciati stracolmi di indumenti all’interno e dunque non svuotati, e spesso ignoti, mediante arnesi di vario tipo, arraffavano e tiravano fuori abiti e indumenti di ogni genere per poi rivenderli nei mercatini domenicali delle pulci, ma ciò che non riuscivano a vendere veniva abbandonato e lasciato per terra, come il caso del mercatino  domenicale delle pulci di giostra.
Adesso bisogna intervenire per pulire l’area”-afferma il Consigliere Laimo, che già nelle scorse settimane aveva interloquito con i vertici di Messinaservizi in merito alla scomparsa e ricollocazione di tutti questi cassoni che erano stati parcheggiati nell’area di sosta via Leonardo Sciascia.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE