Reggio Calabria, insultano gli agenti della Municipale sui social: tre persone nei guai

Reggio Calabria, pugno duro della Municipale contro gli incivili: ecco il bilancio delle operazioni messe a segno negli ultimi giorni

Negli ultimi giorni la Polizia Locale di Reggio Calabria ha posto in essere una serie di attività, nell’ambito delle specifiche materia di competenza, che hanno consentito di raggiungere numerosi risultati operativi.

In particolare sul fronte della Polizia Giudiziaria sono stati individuati e deferiti alla Procura della Repubblica per diffamazione aggravata tre soggetti che su un noto social network avevano epitetato gli appartenenti al Corpo con aggettivi ingiuriosi.

Le ingiurie erano stato proferite in sede di commento ad una operazione di controllo alla circolazione veicolare, che era stata riportata dagli organi di cronaca della carta stampata e da numerosi media on line.

Grazie infatti ad una certosina opera espletata anche con l’ausilio di un tecnico informatico, sono state individuati i profili e gli indirizzi IP dei denigratori. L’attività, che segue altre simili portate a termini negli ultimi mesi, fermo restando l’inviolabile e costituzionalmente garantito diritto all’espressione, e che ha consentito di associare il profilo ad una persona fisica, mira alla salvaguardia dell’onere del Corpo di Polizia Locale.

Rifiuti, pugno duro contro gli incivili

Pugno duro della Polizia Locale anche contro gli incivili. Grazie all’impiego di ulteriori telecamere in dotazione, sono state individuate e sanzionate sette soggetti per abbandono di rifiuti comuni e non pericolosi. Per un altro soggetto invece è scattata la denuncia penale.

La persona immortalata dai sistemi di videosorveglianza ha pensato bene di privarsi di alcuni pneumatici, scaricandoli da un veicolo e facendoli rotolare per la strada sino ad un cassonetto; in pieno giorno ed in pieno centro abitato. E’ stato deferito per smaltimento illegittimo di rifiuti speciali.

Sempre in materia di abbandono di rifiuti, è da registrarsi la scoperta da parte di una pattuglia in servizio di vigilanza ambientale, di un’ingente quantità di eternit (circa 37 lastre) abbandonata nei pressi del Cimitero di Pavigliana.

I rifiuti speciali pericolosi sono stati immediatamente posti sotto sequestro, l’area è stata delimitata in attesa dell’avvio delle attività di smaltimento.

Sul fronte della videosorveglianza è di questi giorni l’implementazione in Centrale Operativa di ulteriori flussi video resi possibili grazie ad ai finanziamenti afferenti il POR 2007/2013.

Autovelox in azione

In materia di sicurezza stradale, continua senza sosta l’opera di accertamento di infrazioni anche grazie all’ausilio di sistemi elettronici, quali autovelox e street control.

Quest’ultimo dispositivo si sta impiegando massicciamente anche sulle arterie periferiche, per come concordato in sede prefettizia la settimana scorsa.

Nonostante l’impiego imponente la media degli accertamenti giornalieri si attesta su 100/120 infrazioni alla sosta. Le attività di controllo continueranno senza soluzione di continuità su tutti i fronti di specifica competenza della Polizia Locale.


Valuta questo articolo

Rating: 3.6/5. From 7 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE