Coronavirus, la gioia del sindaco di Messina: “Ok ai droni per il coprifuoco, adesso farò controlli a tappeto”

cateno de luca

Circolare ministeriale sblocca l’uso dei droni, De Luca: “Battaglia vinta, torneranno a volare. Adesso controlli a tappeto su tutto il territorio di Messina”

La battaglia è stata vinta“- è il commento soddisfatto del sindaco di Messina Cateno De Luca, che finalmente vede realizzato il sogno di far sorvolare sulla città i suoi mitici droni. “Dopo il nostro accorato appello, pochi minuti fa abbiamo ricevuto dalla Prefettura la notifica della circolare ministeriale che di fatto sblocca l’uso dei droni. Siamo soddisfatti, perché così potremo riprendere il percorso interrotto il 26 marzo scorso, quando a seguito del semaforo verde da parte dell’Enac, c’è stato l’immediato stop alimentato dai dubbi sollevati dal Capo della Polizia di Stato Gabrielli che voleva eseguire gli approfondimenti del caso. Da quella data eravamo fermi su tale fronte, nonostante i nostri test siano andati avanti”- spiega De Luca. I droni saranno utilizzati dalla municipale come strumento per il coprifuoco. Non si sa ancora se avranno la voce del sindaco che urla: “Dove c…o vai! Torna a casa!“. Quel che è certo è che adesso il sindaco può dirsi soddisfatto. “Da adesso disporrò controlli a tappeto su tutto il territorio”- esulta De Luca.