fbpx

Melilla, almeno 37 morti tra i migranti che tentavano di andare in Spagna: uccisi negli scontri con il Cuerpo Nacional

migranti melilla Foto Ansa

Melilla, migranti tentatano di varcare la frontiera della Spagna dal Marocco

Sono saliti a circa 2.000 i migranti che hanno cercato di entrare a Melilla dal Marocco il 24 mattina e in 130 sono riusciti ad attraversare la frontiera. Lo ha fatto sapere la prefettura dell’enclave spagnola, in una nuova valutazione di quello che e’ il primo ingresso massiccio di migranti dalla normalizzazione delle relazioni tra Madrid e Rabat. Poco prima le autorita’ avevano parlato di un tentativo di varcare illegalmente la frontiera da parte di centinaia di migranti senza comunicare un dato sul numero di persone effettivamente entrate a Melilla. Lo scorso marzo Madrid e Rabat hanno messo fine a una crisi diplomatica che andava avanti da un anno dopo che la Spagna ha espresso sostegno al Marocco sul Sahara occidentale contro le rivendicazioni del Fronte Polisario.

E’ salito a 37 morti e 50 feriti il bilancio della calca di migranti a Melilla, enclave spagnola in Marocco. Le riferisce l’ong Walking Borders. La sua portavoce Helena Maleno ha detto che il bilancio delle vittime potrebbe aumentare nelle prossime ore. Fonti delle autorità locali di Nador, in Marocco, hanno specificato che due agenti delle forze di sicurezza marocchine e 33 migranti sono ancora ricoverati nelle città di Nador e Oujda, nel nord del Marocco. Le loro condizioni sono giudicate “stabili”.