fbpx

Al via i lavori all’acquedotto di Fiumefreddo: due giorni di acqua ridotta a Messina

/

I lavori, consisteranno nel “taglio” della condotta vecchia e “l’innesto” di quella nuova per circa 200 metri. Per due giorni l’acqua a Messina verrà erogata in misura ridotta

Al via da stamattina i lavori per la messa in sicurezza per l’acquedotto di Fiumefreddo, sul versante a rischio nella zona di Fondaco Parrino a Forza D’Agrò. I lavori consistono nel “taglio” della condotta vecchia e “l’innesto” di quella nuova per circa 200 metri.

E come già anticipato da Amam per due giorni l’acqua a Messina verrà erogata in misura ridotta. La riduzione dell’erogazione idrica in città è prevista dal pomeriggio di oggi, sino al recupero dei livelli dei serbatoi che si prevede per giovedì 26.

Amam ha predisposto un programma straordinario di gestione ottimale degli apporti idrici in rete e degli interventi da operare, già dalla mattina ieri sino a tutta la giornata di mercoledì, che prevede anche il ricorso a fonti di approvvigionamento esterne.

Condotta FiumefreddoE’ un momento importante e delicato – ha spiegato il Presidente Amam Salvo Puccio – ed è importante essere riusciti a completare i lavori prima dell’autunno, con il rischio incombente del maltempo legato alla stagione che è alle porte e dunque dei possibili nuovi danni che, agendo in modo tempestivo, stiamo prevenendo”.

Dalle 5 del mattino, i tecnici stanno eseguendo tutte le operazioni previste: dallo svuotamento della condotta, al taglio della vecchia adduttrice alla preparazione dei pezzi speciali e delle sezioni di nuovi tubi, pronti per la saldatura che impegnerà l’intero pomeriggio sino a sera. “Tutto procede secondo il cronoprogramma – dicSalvo Puccio – e anche il meteo ci sta consentendo di operare senza particolari problemi sul versante di Forza d’Agrò ormai in sicurezza” .

Condotta FiumefreddoNella mattinata  i tecnici di AMAM hanno dato vita a tutte le azioni previste: dai lavori di taglio delle tubazioni, alla preparazione dei pezzi speciali e dunque al cosiddetto ‘accoppiamento’ delle sezioni di nuova condotta su cui, a partire dalle prossime ore, si opererà la saldatura, che impegnerà sino a sera tutte le maestranze in loco sotto la guida della direzione tecnica per il progetto di intervento straordinario. Reso ormai ‘sicuro’ il versante ‘a rischio’, di Fondaco Parrino a Forza D’Agrò, il collegamento sul nuovo tracciato dell’intera tubazione adduttrice dell’acquedotto di Fiumefreddo dovrebbe concludersi in tarda serata.

Ad esso seguirà la riattivazione del pompaggio da Torre Rossa per la prova di afflusso nella condotta ripristinata e dunque, si tornerà ad alimentare i serbatoi cittadini pronti a servire la città di Messina. Domani, dunque, si inizierà a recuperare i livelli necessari per garantire, a partire da giovedì 26 settembre, la distribuzione idrica in rete nelle consuete programmazioni.