Coronavirus a Reggio Calabria: primo caso accertato a Bovalino

coronavirus

Coronavirus a Reggio Calabria: primo caso accertato a Bovalino, lo annuncia il sindaco Maesano

“Si porta a conoscenza della comunità bovalinese che in data odierna sono stato informato dalle Forze dell’Ordine e successivamente dai Responsabili territoriali dell’A.S.P. di Reggio Calabria che, sul territorio comunale, una persona è risultata positiva al primo tampone per la diagnosi del COVID-19. La persona in questione è domiciliata a Bovalino e si trovava in isolamento domiciliare volontario da oltre 10 gg e ad oggi il suo stato di salute non presenta criticità”, è quanto afferma il sindaco, Avv. Vincenzo Maesano. “Pertanto, d’intesa con le Autorità sanitarie, è stata tempestivamente disposta la misura della quarantena obbligatoria con ordinanza sindacale n. 164 (prot. N. 4017 del 27.03.2020) presso il proprio domicilio non essendo necessarie particolari cure mediche. Unitamente alla persona positiva al primo tampone sono stati posti in quarantena obbligatoria tutti i componenti conviventi del nucleo familiare e contestualmente sono state disposte tutte le attività necessarie per ricostruire le vicende relative al contagio che sembrerebbe avvenuto fuori dal contesto locale. Si rassicura la cittadinanza che il suddetto caso è al momento isolato e circoscritto grazie anche alla condotta responsabile del cittadino al quale vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione. In questo particolare momento non è necessario chiederci incessantemente chi sia la persona positiva, piuttosto è indispensabile continuare ad adottare ancora di più tutte le misure previste dalle stringenti disposizioni normative vigenti al fine di preservare la salute pubblica”, conclude.