Aeroporto dello Stretto, presentati i progetti per l’ammodernamento di Reggio Calabria: “superiamo finalmente tutte le limitazioni, arriveranno nuove compagnie” [FOTO, RENDERING, VIDEO e INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Aeroporto dello Stretto, stamattina nello scalo di Reggio Calabria sono stati presentati i progetti per l’ammodernamento dello scalo: ecco come il “Tito Minniti” cambierà volto

Venticinque milioni di euro per ammodernare l’Aeroporto dello Stretto, rendendolo competitivo e superando tutte le limitazioni che oggi impediscono a molte compagnie di atterrare a Reggio Calabria: stamattina all’interno del “Tito Minniti” le massime autorità hanno presentato i progetti scaturiti dall’emendamento Cannizzaro in una giornata storica, perchè per la prima volta il vice ministro dell’Economia Laura Castelli e il Presidente dell’ENAC Nicola Zaccheo hanno presentato alla città i provvedimenti, vincolati e quindi sulla cui destinazione non c’è alcun dubbio, che trasformeranno l’Aeroporto reggino. Al tavolo anche il Presidente della Sacal, Arturo De Felice, e il deputato Francesco Cannizzaro, che pur essendo in Parlamento nelle fila dell’opposizione (e stamattina, durante la conferenza, ha ribadito la propria contrarietà a quest’esecutivo espressa quotidianamente alla Camera), è riuscito a far approvare un emendamento fondamentale per un’infrastruttura vitale come l’Aeroporto, fino a pochi mesi fa destinato alla chiusura, dando un grande esempio di impegno politico trasversale nell’interesse dei territori, a prescindere dall’appartenenza politica. Adesso, invece, si parla di rilancio: il vice ministro all’economia Laura Castelli, e i presidenti di ENAC e SACAL, Zaccheo e De Felice, hanno sottolineato l’impegno di Cannizzaro per la città illustrando i dettagli degli interventi.

Un’altra garanzia sulla realizzazione delle opere previste con questi 25 milioni di euro arriva dalla gestione del bando, che sarà gestito direttamente dall’ENAC senza alcuna contaminazione da parte degli enti locali. Per quanto riguarda le tempistiche, è ovviamente prematuro immaginare una data per i lavori perchè bisognerà espletare un bando europeo rispettando tutte le imposizioni di legge, ma dopo i fallimentari precedenti tutti gestiti sul territorio, stavolta non c’è motivo di pensare che l’operazione non debba andare in porto perchè si tratta di un finanziamento dello Stato, definitivamente approvato e stanziato dal CIPE quindi già in cassa per l’Aeroporto, che verrà realizzato dall’ENAC, la società nazionale che si occupa del traffico aereo in Italia.

Intanto tutti gli intervenuti hanno spiegato l’importanza della rete aeroportuale calabrese, tra Reggio Calabria, Lamezia Terme e Crotone, e l’altrettanto fondamentale sfida per il Tito Minniti di intercettare i viaggiatori messinesi rendendo anche per loro favorevole scegliere lo scalo di Reggio Calabria per viaggiare. Intanto nel 2019 si registra un primo aumento di traffico (circa il 20%) rispetto al disastroso 2018 (che aveva fatto segnare il record negativo di sempre), con una proiezione annua che potrebbe tornare oltre i 400.000 passeggeri.

Reggio Calabria, ecco il progetto di ammodernamento dell’Aeroporto dello Stretto: tutti i rendering e i dettagli [VIDEO]

Aeroporto dello Stretto, Cannizzaro: “giornata storica per Reggio Calabria, si riaccende una grande speranza” [VIDEO]

Aeroporto dello Stretto, il vice ministro Laura Castelli: “investimento destinato a rilanciare la città di Reggio Calabria” [VIDEO]

Aeroporto dello Stretto, il Presidente dell’ENAC Nicola Zaccheo: “investimenti importanti per colmare il gap” [VIDEO]

Aeroporto dello Stretto, il Presidente SACAL Arturo De Felice: “le chiacchiere stanno a zero, qui parliamo di fatti” [VIDEO]

Di seguito tutti i dettagli degli interventi che verranno realizzati:

PIANO INTERVENTI AEROPORTO DELLO STRETTO “TITO MINNITI”

  1. ADEGUAMENTO ANTISISMICO AEROSTAZIONE PASSEGGERI – € 3.500.000,00
  • L’intervento si rende necessario per la messa in sicurezza della struttura utilizzata come aerostazione principale nonché sede istituzionale per tutti gli Enti di Stato presenti presso lo scalo, ad eccezione del Corpo Nazionale
  • Accesso, anche attraverso l’eventuale rimozione di pavimentazioni e/o controsoffittature, a travature, setti portanti, solai dell’originale infrastruttura a costruita nel 1976 e loro consolidamento antisismico. Realizzazione di ulteriori elementi strutturali, secondo necessità.
  • Il vincolo principale è dettato dalla necessità di operare in corso di attività, ovvero salvaguardando l’operatività
  • La verifica strutturale si rende ancor più necessaria alla luce del rilevato aumento delle attività sismiche collegate ai vulcani Etna e L’intervento consentirebbe anche l’emissione di certificato di agibilità in accordo alle nuove norme tecniche.
  1. RISTRUTTURAZIONE  AREE  COMUNI  CON  ADEGUAM’ENTO  IMPIANTI  DI ILLUMINAZIONE E CONDIZIONAMENTO – 3.500.000,00
  • L’intervento è  volto  all’adeguamento  alle  nuove  normative  in  tema  di sicurezza sul lavoro ed efficientamento energetico.
  • In collegamento con le opere previste in Scheda 01 (adeguamento antisismico), gli interventi prevedono la ristrutturazione delle aree comuni e di quelle destinate agli Enti  di  Stato operanti   in  aeroporto,   con  specifico  riferimento   anche  agli   impianti   di condizionamento dell’aria e di illuminazione.
  • Realizzazione nuovo controsoffitto antisismico e nuova pavimentazione, nuovo impianto di illuminazione con pannelli a led, nuovo impianto di climatizzazione, nuovo impianto di rilevazione incendi,
  • Il vincolo principale  è dettato dalla necessità  di operare in corso di attività, ovvero salvaguardando  l’operatività
  • Interventi di efficientamento energetico ed adeguamento degli impianti di trattamento dell’aria  erano  stati   inseriti   nel  progetto   di  ampliamento dell’aerostazione  mai
  1. SISTEMA GBAS – GROUND BASED AUGMENTATION SYSTEM – 1.500.000,00
  • Il GBAS viene utilizzato principalmente per facilitare l’utilizzo di procedure di approccio GNSS, specie laddove (come nel caso di Reggio Calabria) non sia possibile l’istallazione di un Lo scopo principale di un GBAS è garantire l’integrità del segnale GPS ed al contempo aumentarne l’accuratezza.
  • Installazione di un sistema GBAS ed aggiornamento delle procedure di volo GNSS per lo scalo di Reggio Calabria, in collaborazione con ENAC ed E
  • Procedure GNSS sono state approvate o sono in fase di valutazione/approvazione da parte di ENAC/ENAV.
  • Miglioramento dei livelli di sicurezza dell’aeroporto attraverso l’introduzione di procedure IFR di approccio di
  • Supporta un aeromobile nell’avvicinamento, nell’atterraggio, nel decollo e in tutte le operazioni in superficie all’interno della sua area di copertura.
  1. RTQUALIFICA PAVIMENTAZIONI ZONA AlRSIDE E AIUTI VISIVI LUMINOSI (AVL) – € 5.500.000,00
  • Miglioramento  dei livelli di sicurezza relativi alla movimentazione  degli aeromobili ed all’utilizzo delle piste e piazzali.
  • L’intervento prevede la riqualifica delle pavimentazioni  della pista principale e delle aree destinate alla sosta degli aeromobili, con relativo adeguamento degli AVL.
  • Aiuti visivi luminosi (AVL) si intendono tutte quelle apparecchiature che concorrono al funzionamento delle luci dell’area di movimento di un aeroporto: dette luci servono al pilota dell’aeromobile per avere le opportune informazioni visive, necessarie durante le fasi di decollo, atterraggio e movimento a terra degli aeromobili.
  • Si prevede la sostituzione del tappetino di usura della pista principale (ultimo intervento 2004), della pista secondaria, di alcune aree di sosta aeromobili, la rimozione di  un  helipad  e l’adeguamento degli ausili visivi correlati (marketing, light, signage).
  • Completa sostituzione delle lampade esistenti. Messa in opera di segnali a tecnologia LED (luci e tabelle). Le lavorazioni definiranno un economia gestionale e una maggiore sicurezza per la significativa visibilità dei segnali e la nitidezza dei lavori.
  1. DEMOLIZIONI DI RUDERI E MANUFATTI PERICOLOSI E RIQUALIFICA DELLE AREE DI PERTINENZA –3.000.000,00
  • L’intervento prevede la demolizione e successiva riqualifica di aree in zona airside comprese (principalmente) tra il Varco Doganale e la palazzina SACAL, lungo la recinzione perimetrale prospiciente  via  Ravagnese Inferiore. Altri manufatti sono dislocati in altre aree del sedime aerooortuale.
  • Abbattimento dei manufatti ammalorati/fatiscenti  e sistemazione e messa in sicurezza dell ‘area di risulta.
  • Già oggetto di valutazioni preliminari in sede di conversione del certificato di operatore aeroportuale ai sensi del REG EU 139/2014.
  1. ADEGUAMENTO VIABILITÀ LATO CITTÀ E NUOVO PARCHEGGIO ENTI DI STATO – 1.500.000,00
  • L’intervento prevede la messa in sicurezza dell’area ex cantiere aerostazione e la costruzione in situ di un nuovo parcheggio per Enti di Stato, adeguando al contempo la viabilità complessiva land’ìide, anche al fine di garantire corretti livelli di
  • Abbattimento di manufatti fatiscenti, costruzione di muro di contenimento e creazione nuovo Sistemazione sede stradale fronte aerostazione.
  • L’area, già destinata all’ampliamento dell’aerostazione avviato dalprecedente gestore, è libera  ed utilizzabile e consentirebbe di separare il parcheggio Enti di Stato da quello operatori, attualmente presente presso varco
  1. ADEGUAMENTO SALA IMBARCHI E APPARATI DI CONTROLLO PASSEGGERI BAGAGLI – 2.000.000,00 € FSC 20142020
  • L’intervento prevede l’ampliamento dell’area destinata agli imbarchi passeggeri al fine di completare la sistemazione dell’area assegnata ai controlli di sicurezza, secondo il progetto già avviato nel 2019. Questo al fine di consentire la corretta esecuzione dei controlli di sicurezza, aumentando al contempo le linee destinate ai controlli passeggeri.
  • Installazione di un manufatto prefabbricato di circa 800mq, in cui spostare parte delle aree di imbarco ed ampliamento, nel manufatto esistente, delle aree destinate ai controlli di sicurezza, ivi inclusi uffici di Enti di Stato.
  • Il progetto è stato già avviato con il trasferimento dal piano superiore dei sistemi (apparati RX e portali magnetici) destinati al controllo di passeggeri e bagaglio a mano.
  1. INTERVENTI PER LA  SICUREZZA AL  VOLO ED IL CONTROLLO DEL TRAFFICO AEREO – 1.500.000,00
  • Le opere previste per la sicurezza ed il controllo del traffico aereo sono le opere necessarie per la risoluzione delle diverse Deviazioni dette DAAD (deviation acceptance and action document) allegate al Certificato di certificazione rilasciato da ENAC ai sensi del REG EU 139/2014.
  • Si tratta di una serie di interventi richiesti da ENAC per progressivamente riallineare le infrastrutture airside esistenti a Reggio Calabria alle nuove normative europee sulla certificazione di aerodromo.
  • Adeguamento di alcuni specifichi sotto-sistemi aeroportuali (area di manovra e area di movimento) ai requisiti di sicurezza del Reg EU 139/2014.
  1. RIQUALIFICA IMPIANTI CONTROLLO E SMISTAMENTO BAGAGLI DA STIVA – 1.500.000,00
  • L’intervento previsto tiene conto dei nuovi requisiti di sicurezza relativamente ai controlli dei bagagli da stiva; le nuove normativa europee richiedono infatti l’istallazione di sistemi EDS (explosives detection system) a partire dal settembre 2020, istallazione che in molti casi (Reggio incluso) richiederà l’adeguamento dcl sistema di smistamento dei bagagli (Baggage Handlìnf {System -BHS).
  • Si tratta di una serie di interventi atti a consentire l’istallazione di una nuova macchina EDS in linea con il BHS esistente, che dovrà essere necessariamente adeguato per garantire la piena funzionalità dell’E
  • Intervento reso  obbligatorio  dalle nuove  nonne  europee,  quali  il  REG  EU 1087/2011, in tema di sicurezza aeronautica (AVSEC).
  • Adeguamento del dispositivo dei controlli di sicurezza
  1. SISTEMI ANTINTRUSIONE PERIMETRALE E PROTEZIONE DA DRONI – € 2.000.000,00
  • L’intervento è relativo alla messa a norma del sistema perimetrale di sicurezza, invi inclusa l’istallazione di un sistema di anti-intrusione integrato da un sistema di protezione da droni (tipo DroneShield) , al fine di adeguare l’infrastruttura alle minacce emerse negli ultimi anni.
  • Installazione, su rete perimetrale aggiornata ed adeguata, di sistemi di rilevamento di possibili intrusioni e controllo con CCTV IR dell’area L’intervento comprende anche un sistema per la protezione del sito da interferenze indebite da traffico droni/UAV.
  • Adeguamento del dispositivo dei controlli di sicurezza ed atti di interferenza illecita.

Aeroporto dello Stretto, il Sindaco diserta la conferenza e De Felice lo punzecchia: “questo non è un cocktail party”


Valuta questo articolo

Rating: 4.8/5. From 4 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE