Amanti focosi su un pullman, fanno sesso davanti ai passeggeri: esplode una maxi rissa

I due erano stati beccati a fare sesso dai passeggeri e adesso sono a processo per interruzione di pubblico servizio e oltraggio a pubblico ufficiale

Interruzione di pubblico servizio e oltraggio a pubblico ufficiale. È l’accusa nei confronti di due fidanzati, lui 29enne lei 26enne, beccati a fare sesso su un pullman in viaggio tra Albinia e Sorato. L’episodio è accaduto a fine luglio di due anni fa e il processo è attualmente in corso. Secondo quanto riportato dai quotidiani locali, alcuni dei passeggeri si sarebbero accorti che i due stavano avendo un rapporto sessuale: una giovane  avrebbe visto il ragazzo piegarsi tra le gambe della fidanzata. Un assistente della polizia di Stato, accortosi di quanto stava accadendo, sarebbe intervenuto per fermare l’effusioni amorose dei due. La coppia beccata sul fatto avrebbe quindi minacciato alcuni dei presenti e da lì ne è nata una rissa, con insulti anche rivolti all’agente. Per tali ragioni nei loro confronti si configura  il reato di oltraggio a pubblico ufficiale. L’interruzione di pubblico servizio è motivata invece dal caos esploso a bordo del bus: l’autista sarebbe stato costretto a fermare il mezzo. L’esito del processo si saprà a gennaio.

 


Valuta questo articolo

Rating: 2.6/5. From 10 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE