fbpx

Serie A, classifica cortissima! Milan campione d’inverno, ma occhio dietro: stop per l’Inter, salgono Roma, Juve e Atalanta

Foto Getty / Marco Luzzani

Serie A, classifica cortissima e bagarre in vetta. Il Milan campione d’inverno deve guardarsi le spalle: l’Inter rallenta ma salgono Roma, Juve e Atalanta

Con la penultima domenica di gennaio si conclude il girone d’andata della Serie A ed è tempo di bilanci. La 19ª giornata del massimo campionato italiano ha dato i primi verdetti di metà stagione che, pur contando relativamente poco, danno importanti indizi su cosa potremmo aspettarci nella seconda parte di stagione. Il primo segnale arriva dal Milan. I rossoneri hanno disputato una prima parte di stagione al di sopra delle attese: partivano per puntare ad un piazzamento fra le prime 4, ma dopo 19 giornate sono addirittura primi in classifica. Nell’ultima gara è arrivata però la netta batosta subita dall’Atalanta, uno 0-3 che rischia di ridimensionare i sogni di Ibrahimovic e compagni chiamati a riscattarsi nella delicata sfida di Coppa Italia contro l’Inter a metà settimana.

Foto Getty / Marco Luzzani

A proposito dei nerazzurri: sembra sempre che manchi qualcosa per chiudere il cerchio e prendersi la testa della classifica. Dopo il successo sulla Juventus, l’Inter è stata fermata dall’Udinese proprio quando 3 punti avrebbero permesso di agganciare e sorpassare il Milan in vetta alla classifica. I ragazzi di Antonio Conte hannoa vuto sempre un po’ di ‘braccino’ al momento di sfruttare le defaiance dei ‘cugini’, ma restano ampiamente in corsa a soli 2 punti di distacco. Grazie all’assenza della coppa europea e alla buona profondità della rosa, i nerazzurri restano probabilmente la squadra favorita per lo scudetto, nonostante la nutrita concorrenza.

Photo by Marco Luzzani/Getty Images

Guadagnano terreno le inseguitrici. Nonostante le difficoltà di spogliatoio, la situazione di Fonseca in bilico e l’esclusione di Dzeko, la Roma resta terza in classifica grazie al successo in extremis per 4-3 sullo Spezia. I giallorossi si sono rinforzati con l’arrivo di El Shaarawy, ma dovranno sistemare le grane interne allo spogliatoio se non vogliono perdere terreno. La concorrenza del resto è folta: Atalanta e Juventus sono a -1. I bergamaschi, da due anni a questa parte, sono la squadra che gioca il miglior calcio d’Italia: fisicamente straripanti, tatticamente complicati per qualsiasi formazione. Con un Ilicic in serata poi nemmeno il Real Madrid, prossimo avversario in Champions League, fa paura. Il tutto lasciando andare Papu Gomez senza rimpianti, non proprio uno qualsiasi.

Foto Getty / Paolo Rattini

Subito dietro la Juventus. Qui di bel calcio ce n’è ben poco, Pirlo fa mea culpa e preferisce un po’ di sano pragmatismo. I bianconeri vengono da una prima parte di stagione altalenante, ma la presenza di Cristiano Ronaldo in squadra, seppur in leggero appannamento, impone di lottare su tutti i fronti. Dopo la Supercoppa messa in bacheca, CR7 e compagni sono tornati al successo anche in campionato contro il Bologna, lasciandosi alle spalle il ko contro l’Inter del turno precedente. In attesa del recupero della sfida contro il Napoli, i bianconeri sono a -7 dalla vetta. Due punti dietro abbiamo proprio il Napoli, fermato 3-1 dal Verona: Gattuso recupera Mertens e Osimhen, provvidenziali per dare continuità ai risultati di una squadra che fin troppo spesso è incappata in qualche passo falso di troppo. A completare il gruppone delle big, con 7 squadre raccolte in 9 punti, c’è la Lazio che continua a macinare risultati utili dopo il successo nel derby: grazie alla vittoria per 2-1 sul Sassuolo i biancocelesti agganciano il Napoli a quota 34. Pronti per un girone di ritorno aperto a qualsiasi risultato?

RISULTATI SERIE A 19ª GIORNATA

VENERDI’ 22 GENNAIO

ore 20.45
Benevento-Torino 2-2 (31′ Viola, 49′ Lapadula, 51′ e 93′ Zaza)

SABATO 23 GENNAIO

ore 15:00
Roma-Spezia 4-3 (17′ 52′ Mayoral, 24′ Piccoli, 55′ Karsdorp, 59′ Farias, 90′ Verde, 90’+2 Pellegrini)

ore 18:00
Milan-Atalanta 0-3 (26′ Romero, 52′ Ilicic rig., 77′ Zapata)
Udinese-Inter 0-0

ore 20.45
Fiorentina-Crotone 2-1 (20′ Bonaventura, 32′ Vlahovic, 66′ Simy)

DOMENICA 24 GENNAIO

ore 12.30
Juventus-Bologna 2-0 (15′ Arthur, 71′ McKennie)

ore 15:00
Genoa-Cagliari 1-0 (10′ Destro)
Verona-Napoli 3-1 (1′ Lozano, 34′ Dimarco, 62′ Barak, 79′ Zaccagni)

ore 18:00
Lazio-Sassuolo 2-1 (6′ Caputo, 25′ Milikovic-Savic, 71′ Immobile)

ore 20.45
Parma-Sampdoria 0-2 (25′ Yoshida, 34′ Baldè Keita)

CLASSIFICA SERIE A

  1. MILAN 43
  2. INTER 41
  3. ROMA 37
  4. JUVENTUS 36
  5. ATALANTA 36
  6. NAPOLI 34
  7. LAZIO 34
  8. VERONA 30
  9. SASSUOLO 30
  10. SAMPDORIA 26
  11. BENEVENTO 22
  12. FIORENTINA 21
  13. BOLOGNA 20
  14. UDINESE 18
  15. SPEZIA 18
  16. GENOA 18
  17. TORINO 14
  18. CAGLIARI 14
  19. PARMA 13
  20. CROTONE 12

CLASSIFICA MARCATORI

  1. Ronaldo (Juventus) 15 reti
  2. Immobile (Lazio) 13 reti
  3. Lukaku (Inter) 12 reti
  4. Ibrahimovic (Milan) 12 reti
  5. Muriel (Atalanta) 11 reti
  6. Joao Pedro (Cagliari) 10 reti
  7. Belotti (Torino) 9 reti
  8. Insigne (Napoli) 9 Reti
  9. Lautaro Martinez (Inter) 9 reti
  10. Lozano (Napoli) 9 Reti
  11. Nzola (Spezia) 9 reti

PROSSIMO TURNO SERIE A (20ª GIORNATA)

VENERDI’ 29 GENNAIO

Ore 20:45

Torino-Fiorentina

SABATO 30 GENNAIO

Ore 15:00

Bologna-Milan

Ore 18:00

Sampdoria-Juventus

Ore 20:45

Inter-Benevento

DOMENICA 31 GENNAIO

Ore 12:30

Spezia-Udinese

Ore 15:00

Atalanta-Lazio
Cagliari-Sassuolo
Crotone-Genoa

Ore 18:00

Napoli-Parma

Ore 20:45

Roma-Verona