fbpx

Messina, emergenza sangue al Papardo. L’appello alla cittadinanza: “Venite a donare”

/

Grave carenza di sangue all’Ospedale Papardo di Messina: appello alla cittadinanza

La Direzione dell’Azienda Ospedaliera Papardo di Messina con il Direttore della UOC di Medicina Trasfusionale rivolgono un accorato appello a tutta la cittadinanza poiché la grave carenza di sangue, di tutti i gruppi sanguigni, sta mettendo a rischio il supporto trasfusionale per i pazienti cardiochirurgici, ematologici, oncologici, chirurgici e politraumatizzati che necessitano di interventi programmati e in urgenza.

Come donare

Presso l’ UOC di Medicina Trasfusionale dell’AO Papardo si può donare tutti i giorni da lunedì a sabato dalle ore 8 alle ore 11.30 e il martedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00, senza prenotazione, esibendo documento di identità e tessera sanitaria. Il lavoratore dipendente che si reca a donare il sangue ha diritto ad una giornata di riposo ed alla corresponsione della normale retribuzione.

Chi può donare

Possono donare tutte le persone tra 18 e 65 anni, di almeno 50 kg di peso, in buone condizioni di  salute e che non abbiano stili di vita a rischio infettivo. E’ possibile donare dopo 4 mesi dall’applicazione di piercing, tatuaggi.

Non bisogna essere digiuni prima di donare ma è ammessa una leggera colazione senza assunzione di latte e latticini (è possibile quindi bere acqua, thè, caffè anche zuccherato, mangiare una fetta biscottata con della marmellata).

Chi non ha mai donato o chi non dona da oltre due anni, almeno tre giorni prima della donazione dovrà effettuare presso il Centro Trasfusionale la “predonazione”, ovvero una visita e un prelievo di sangue preliminare di controllo per valutare l’idoneità alla donazione stessa. Anche prima della predonazione è possibile una leggera colazione.