Carabiniere ucciso a Roma: folla alla camera ardente. Secondo l’autopsia sono state 11 le coltellate inferte al vicebrigadiere [FOTO]

  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
  • vincenzo livieri/LaPresse
    vincenzo livieri/LaPresse
/

Carabiniere ucciso a Roma: folla alla camera ardente. Secondo l’autopsia sono state 11 le coltellate inferte da Elder Finnegan Lee al vicebrigadiere Mario Cerciello Rega

Folla immensa alla camera ardente in Piazza del Monte di Pietà a Roma per dare l’ultimo saluto al vice brigadiere Mario Cerciello Rega, ucciso due notti fa con 11 coltellate. Vicino al feretro la moglie Rosa Maria, sposata circa un mese fa.

Carabiniere ucciso a Roma: secondo l’autopsia sono state 11 le coltellate inferte al vicebrigadiere

Sono state undici in totale le coltellate inferte da Elder Finnegan Lee al vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Il dato è emerso dall’ autopsia svolta ieri all’istituto di medicina legale della Sapienza.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE