Viaggi, biglietti aerei, pernottamenti: sempre più reggini scelgono di curarsi fuori dalla città. Ma è davvero così necessario?

visita medica

L’idea diffusa è che per avere assistenza di qualità sia necessario partire, ma con il professionista giusto curarsi a Reggio Calabria potrebbe essere la scelta migliore

Quando si parla di salute, i reggini e i calabresi in generale, tendono sempre a rivolgersi altrove. Al nord, in particolare. L’idea diffusa è che per avere assistenza di qualità e professionisti seri sia necessario partire, andare lontano. Viaggi, biglietti aerei, pernottamenti: per una visita ci si ritrova a dover sborsare fiori di quattrini, “ma per la salute questo ed altro” è la giustificazione più comune.

Ma è davvero così necessario rivolgersi altrove? O spesso queste decisioni sono frutto di un luogo comune quanto mai dannoso per questa città? La cosiddetta fuga di cervelli c’è, è reale, ma ci sono anche tanti professionisti che restano e che lavorano sodo giorno dopo giorno, mettendo tutta la loro competenza al servizio dei propri concittadini. E’ il caso di Emanuele Condò, osteopata e posturologo clinico. Emanuele svolge la propria attività a Reggio Calabria ormai da diversi anni. E’ il ‘prototipo’ esatto del ‘medico della porta accanto’: umile, empatico, competente e attento alle necessità dei propri pazienti. “Non sono un medico di famiglia, sono un osteopata, ma spesso mi chiamano per consigli di natura medica generale – racconta lo specialista -. Il rapporto con i miei pazienti si basa sulla fiducia. Capire il loro stile di vita è fondamentale per me: solo così riesco a lavorare nel modo giusto, anche perché spesso patologie apparentemente non imputabili alla postura o all’apparato muscolo-scheletrico, dipendono invece proprio da esse. Scoprire le cause primarie di una patologia è l’unico modo per sradicare il problema dalla base“.

Dunque, con buona pace di chi vede solo malasanità in una città che esprime invece grandi competenze, a Reggio Calabria è possibile sottoporsi a sedute con metodi e tecniche all’avanguardia. E l’esperto, Emanuele Condò, ne è la prova. Sempre aggiornato e al passo coi tempi, il posturologo utilizza svariate tecniche per la salute dei propri pazienti, tra cui il Metodo Raggi (Riequilibrio Posturale ad Approccio Globale), e in particolare Pancafit, ovvero l’unico attrezzo in grado “di riequilibrare la postura in tempi brevissimi, agendo sulla globalità delle catene. E’ in grado di ridare libertà e benessere a tutto il corpo attraverso l’allungamento muscolare globale decompensato. Non si tratta di un semplice strechting analitico o classico. E’ un allungamento muscolare fatto in postura corretta e sempre permettere “compensi”, cioè quei meccanismi antalgici che il corpo mette in atto per sfuggire alle tensioni, ai dolori o ai semplici disagi che reputa non graditi. Inoltre tale allungamento utilizza tecniche respiratorie per sbloccare anche il diaframma“.

Per saperne di più visita il sito web: www.emanuelecondo.it

Ma quali sono i reali benefici di pancafit?

Innanzitutto migliora la postura e la condizione fisica grazie alla sua azione sulle tensioni e sulle rigidità muscolari, ma allo stesso tempo riesce anche ad agire positivamente, in modo indiretto, nei confronti di diverse patologie tra cui:

  • blocchi respiratori
  • stasi venosa e linfatica
  • ipotonia muscolare
  • algie in genere
  • cefalee miotensive
  • artrosi anca, astrosi cervicale, astrosi lombare, astrosi del ginocchio, artrosi cervicale, artrosi lombare
  • alluce valgo
  • cervicalgie
  • ernie discali, ernie jatali
  • formicolii
  • lombalgie/mal di schiena, lombosciatalgie
  • parestesie
  • protrusioni
  • tunnel carpale

Si va ad agire inoltre su tutti quegli apparati che hanno relazioni con la postura: atm e denti, occhi e funzione visiva, sistema cutaneo e cicatrici reattive, sistema podalico e patologia del piede.

Un esempio di professionalità e di sicurezza dei risultati, quello di Emanuele Condò, che non si può non far emergere in una giungla di disinformazione come quella moderna, nella quale etichettare con luoghi comuni una città del Sud è semplice, ma farne emergere i punti di forzi diventa un’impresa titanica.

Per contattate lo specialista è possibile cliccare sul seguente link e compilare il form in ogni sua parte: Emanuele Condò – Contatti.

Articolo Pubbliredazionale


Valuta questo articolo

Rating: 4.5/5. From 8 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE