fbpx

No Green Pass, a Trieste proseguono le manifestazioni: “domani attese 40mila persone”

Foto manifestazione no green pass piazza Unità Foto di Alice Fumis / Ansa

I portuali avevano annunciato lo sciopero nei giorni scorsi, al loro fianco circa 2.500 cittadini

Proseguono anche questa mattina le manifestazioni a Trieste contro il Green Pass, che ha interessato questa volta una zona periferica e industriale della città. In 2.500, secondo la Questura, si sono mossi dall’abitato di Domio, per bloccare poi via Flavia, un’arteria molto trafficata della città, prima di dirigersi verso l’oleodotto della Siot. Pochi i giubbotti gialli, che contraddistinguono i portuali, i quali nei giorni scorsi avevano annunciato proprio la mobilitazione di oggi con un comunicato. Al flusso di lavoratori di vari settori si sono aggiunti, come già nelle proteste di piazza, gruppetti che hanno esibito immagini sacre, oltre ai consueti cartelli “No Green Pass” e “Libertà”. Un fiume di gente molto tranquilla, dei momenti di normale protesta animati dal coro ormai cantano in tutto il mondo, “la gente come noi non molla mai”, ascoltato infatti in manifestazioni contro il Green Pass che si sono tenute in Slovenia, Francia, Austria, Israele e Brasile. Ma l’evento più numeroso è previsto per domani, quando un nuovo corteo partirà alle 17 da Campo San Giacomo, a poca distanza dal centro cittadino. Secondo il “Movimento 3 V” che ha lanciato nei giorni scorsi la mobilitazione, sono attese 40mila persone.