fbpx

Messi vince il Pallone d’Oro 2021, Italia a mani vuote: a Jorginho non bastano Champions League ed Europeo!

Pallone d'Oro a Messi

Lionel Messi vince il Pallone d’Oro 2021: l’argentino sul gradino più alto del podio davanti a Lewandowski e Jorginho. L’Italia e il suo centrocampista restano a mani vuote

Il Theatre du Chatelet di Parigi fa da cornice alla cerimonia di consegna del Pallone d’Oro 2021, il massimo riconoscimento individuale che un calciatore possa ottenere nel corso della propria carriera. A votare sono i giornalisti di tutto il mondo, uno per ogni Nazione (per l’Italia Paolo Condò), che esprimono 5 preferenze in ordine decrescente di punteggio: 5 punti al primo nome, 4 al secondo e così via fino all’ultimo nome nella lista. I criteri da tenere in considerazione sono i seguenti:

  • Le performance individuali e di squadra dell’anno solare 2021
  • Il talento e l’impatto come sportivo del giocatore
  • La carriera generale del giocatore

Istituito nel 1956 dalla rivista francese “France Football”, il premio è stato vinto da 43 calciatori nella storia. Il record lo detiene Lionel Messi con 6 vittorie. Anzi, da questa sera 7. La notizia era stata anticipata da un’indiscrezione di “Marca” e si è rivelata realtà. In serata, il fuoriclasse argentino è stato premiato, in quella che è ormai la sua città dopo il trasferimento al PSG, con il 7° riconoscimento della sua straordinaria carriera. Con un po’ di sano patriottismo e senza paura di essere tacciati di campanilismo, un riconoscimento un po’ forzato, come quelli ricevuti nel 2010 (l’anno del Triplete dell’Inter) e nel 2019 (con un Liverpool strepitoso): quest’anno il premio doveva essere assegnato a Jorginho.

Perchè Messi non meritava il Pallone d’Oro 2021?

Mettiamo subito un punto fermo: il talento di Lionel Messi è sconfinato. L’argentino merita, secondo molti, il titolo di GOAT del calcio, record, trofei e successi parlano per lui. Nella stagione passata ha fatto di tutto per abbandonare il Barcellona, restandone ‘prigioniero’ a causa di alcuni cavalli contrattuali, chiudendo da Pichichi (30 gol) ma al 3° posto in classifica alle spalle di Real Madrid e Atletico Madrid. Champions League? Fuori agli ottavi subendo 5 reti dal PSG.

La ‘Pulce’ si è portato a casa la Copa America, trofeo che gli ricordava di non poter essere all’altezza di Maradona con 0 trofei con la nazionale. Albiceleste con la quale Messi ha avuto sempre uno strano rapporto: mai vero trascinatore nelle grandi competizioni, l’ombra del talento sfolgorante visto con la maglia del Barcellona. Nel 2019 si fece espellere in semifinale e lasciò l’Argentina in un momento di frustrazione, salvo poi tornare e vincere nell’ultima edizione. Messi ha segnato 4 reti, 1 delle quali nelle fasi eliminatorie (il 3-0 ininfluente contro l’Ecuador). Un torneo non brillantissimo, un trofeo che sicuramente per blasone e difficoltà legata alle squadre partecipanti, ha una caratura inferiore rispetto all’Europeo.

Jorginho ha giocato e vinto Euro 2020 da protagonista, segnando il gol decisivo nella semifinale contro la Spagna e dimostrandosi, a mani basse, il miglior centrocampista della competizione per qualità e personalità. In stagione inoltre, il centrocampista brasiliano ha vinto anche la Champions League con il Chelsea, anche questa volta da faro del centrocampo dei ‘Blues’. Una doppietta che, in questa stagione, lo mette davanti a qualsiasi calciatore. Una doppietta che non è bastata: l’azzurro si è piazzato terzo, dietro addirittura a Lewandowski, secondo per compensazione dopo il furto del Pallone d’Oro non assegnato la passata stagione. E ricordiamo: il Pallone d’Oro non premia il miglior calciatore in assoluto. Discriminante della carriera? Quando vinse Modric, non aveva di sicuro un palmares maggiore di quelli di Messi o Cristiano Ronaldo (quest’anno nuovamente fuori dal podio). Regolamento facilmente aggirabile dalle simpatie dei votanti e dal blasone delle stelle più grandi: l’Italia resta ancora a mani vuote.

La classifica finale del Pallone d’Oro 2021 (nella stessa posizione gli ex aequo)

1) Lionel Messi
2) Robert Lewandowski
3) Jorginho
4) Karim Benzema
5) N’Golo Kante
6) Cristiano Ronaldo
7)) Momo Salah
8) Kevin de Bruyne
9) Kylian Mbappè
10) Gianluigi Donnarumma
11) Erling Halaand
12) Romelu Lukaku
13) Giorgio Chiellini
14) Leonardo Bonucci
15) Raheem Sterling
16) Neymar
17) Luis Suarez
18) Simon Kjaer
19) Mason Mount
20) Riyad Mahrez
21) Bruno Fernandes
21) Lautaro Martinez
23) Harry Kane
24) Pedri
25) Phil Foden
26) Nicolò Barella
26) Ruben Dias
26) Gerard Moreno
29) Luka Modric
29) Cesar Azpilicueta