fbpx

Green Pass, Enrico Montesano ci va giù pesante: “mandiamo a cag**e negozi e ristoranti, Governo e media devono schiattare”

Enrico Montesano Foto di Massimo Percossi /Ansa

L’attore romano Enrico Montesano continua ad andare giù duro contro le scelte del Governo in fatto di vaccini e Green Pass

Enrico Montesano ci va giù pesante. L’attore romano non ha mai nascosto di essere contrario alle scelte del Governo in tema di vaccini e Green Pass. E, dopo le ulteriori strette degli ultimi giorni, si è lasciato andare ad un lungo sfogo ai microfoni di Adnkronos: “Io sono stufo, non accetto questa situazione. Sono incazzato nero e tutto questo non lo sopporto più! Iniziamo una individuale, ferma, ostinata, disobbedienza civile. Tanti rivoluzionari in solitaria fanno una grande massa rivoluzionaria! Cosi facendo, singolarmente sfuggiremo, e colpiremo nei suoi interessi economici questo stato traditore, questo governo iniquo e questo sistema che non ci rappresenta. Colpiamoli nel portafoglio. Niente più uso della carta di credito e/o bancomat, niente consumi superflui, non ricorrere alle multinazionali tipo Amazon, niente acquisti nei centri commerciai, utilizziamo prodotti italiani e negozi di vicinato. Niente banca, ritiro liquidità dai conti correnti, scorporare quota abbonamento canone e disdire abbonamento Rai. Non vedere canali generalisti. Non consumare, non seguire più programmi. Il potere lo abbiamo noi consumatori ed utenti. Niente spese a Natale. Stiamo tra noi e facciamo un Natale come facevano i nostri nonni. Mandiamo a cag** i negozi, i ristoranti battenti green pass. Disobbedire, sparire come consumatori!”.

L’attore non risparmia neanche Governo e media: devono schiattare governo, giornali e tv, senza risorse e senza ascolti! Da oggi si comincia. Vediamo se noi segregati, maltrattati, siamo così inutili , insignificanti e ininfluenti! Questo super “green cazz” è un’offesa alla dignità. Non siamo affatto pochi! Gli possiamo fare molto male. 30 giorni!! Teniamo duro, lo so è un gran sacrificio ma ne va della nostra libertà e dignità! Possiamo ficcarglielo in quel posto! Volete farlo? Se siete convinti diffondete questo messaggio. Grazie. Resistenza Verità Libertà”, conclude l’attore.