Reggio Calabria, maxi truffa ai Riuniti: ecco tutti i NOMI degli arrestati e degli indagati, c’è anche un consigliere comunale

Ospedali Riuniti Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria, gli arrestati sono stati ideatori della presunta truffa ai danni delle compagnie di assicurazione che ha fruttato oltre cinquantamila euro grazie a certificazioni false

E’ Bruno Falcomata’, in servizio nel pronto soccorso dell’ospedale metropolitano ‘Bianchi-Melacrino-Morelli’ di Reggio Calabria, il medico arrestato e posto ai domiciliari nell’ambito dell’operazione “Assicurato” condotta dalla Guardia di Finanza con il coordinamento della Procura di Reggio Calabria, su una serie di truffe ai danni delle assicurazioni. Assieme a Falcomata’ – secondo quanto riporta l’ANSA – sono stati arrestati Nicola Gulli’, tecnico del reparto di radiologia, e Vincenzo Benedetto e Francesco Cilione, ritenuti gli ideatori della presunta truffa ai danni delle compagnie di assicurazione che ha fruttato oltre cinquantamila euro grazie a certificazioni false. Gli indagati, complessivamente sono dieci. Le altre persone indagate sono due soggetti coinvolti in un falso incidente stradale. Assieme a loro sono stati iscritti nel registro degli indagati probabilmente anche un medico dell’ospedale di Reggio Calabria e il medico legale Vincenzo Prastaro, nei cui confronti, pero’, secondo il gip, non c’e’ “un quadro indiziario connotato da gravità tale da giustificare un provvedimento cautelare”.


Valuta questo articolo

Rating: 4.3/5. From 18 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE