Reggio Calabria, il Prefetto di Bari saluta la città: “lascio luoghi bellissimi. Auguro al mio successore tutto il bene possibile” [FOTO e INTERVISTA]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria, il saluto commosso del Prefetto di Bari alla città: “sono stato segnato dalla bellezza dei borghi con le loro tradizioni, dal solidale associazionismo e dal volontariato generoso”

Un saluto, sentito, accorato, al Prefetto Michele di Bari, che lascia Reggio Calabria per andare a guidare di Dipartimento per l’Immigrazione al Viminale. La cerimonia, voluta dal Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, alla quale hanno preso parte le autorità e molti sindaci della MetroCity, si è svolta a Palazzo Alvaro, nel salone Monsignor Ferro, con la consegna di una targa che ricorda l’operato del prefetto, dal 2016 al 2019, su tutto il territorio. Competenza, passione, abnegazione, grande umanità e profonda cultura le sue doti; il contributo alla crescita umana e civile, oltre che la difesa della legalità e dei diritti, sono i contenuti dell’operato di di Bari, incisi indelebilmente sulla targa e rammentati dal Sindaco Falcomatà prima della formale consegna. Il dott. di Bari si è detto “commosso nel lasciare questi luoghi bellissimi. Mi porto un patrimonio di idee enormi, una grande vivacità culturale di molte comunità e lascio una testimonianza di legalità importante. Il mio successore – prosegue- è un bravo collega e farà molto bene. Gli auguro tutto il bene possibile affinchè possa svolgere al meglio la funzione di prefetto”. “Sui migranti- prosegue- abbiamo fatto un buon lavoro. Molti stranieri si sono integrati grazie alle associazioni di volontariato sia laiche che cattoliche. Fondamentale è stato l’abbattimento della baraccopoli di San Ferdinando che ha permesso di privare la Calabria di un ghetto molto pericoloso”, conclude. “Michele di Bari è uno di noi – ha affermato Falcomatà – per come ha interpretato il suo ruolo di prefetto di Reggio Calabria. Quindi non solo per i risultati sotto il profilo istituzionale, per la garanzia di sicurezza e di ordine pubblico e di mantenimento e ripristino della legalità, ma anche per come ha abbracciato battaglie importanti per la comunità reggina, compenetrandosi nella realtà metropolitana e partecipando a momenti importanti per il nostro popolo”.

Reggio Calabria, il Prefetto di Bari saluta la città. Nucera: “la Sua esperienza nella nostra provincia è stata straordinariamente importante”

“La Sua esperienza nella nostra provincia è stata straordinariamente importante”. Così il presidente di Confindustria Reggio Calabria,  Giuseppe Nucera, si è rivolto al prefetto uscente della provincia di  Reggio Calabria, Michele Di Bari, chiamato alla guida del dipartimento  “Liberta’ civili e immigrazione” del Viminale. In una lettera di saluto, Nucera ha scritto: “Con Lei, Signor Prefetto, si è ulteriormente diffusa la consapevolezza della necessità di un impegno collettivo contro la  malapianta criminale; un percorso di sensibilizzazione sulla lotta alla  ‘ndrangheta che l’ha vista in prima linea, con coraggio ma anche con la  capacità di diffondere questo messaggio tra le componenti più esposte  della nostra società, in particolare i giovani e gli operatori  economici”. Il rappresentante degli industriali reggini ha espresso il ringraziamento a Di Bari “per la sua costante disponibilità al dialogo e  al confronto costruttivo; per la stima e la considerazione di cui mi ha  personalmente onorato ma anche per l’entusiasmo con il quale Lei,  nell’esercizio delle sue alte funzioni istituzionali, ha sostenuto i nostri progetti e il nostro impegno per tutelare l’economia sana e  promuovere e diffondere l’idea, di cui siamo pienamente convinti, che solo la legalità e la bonifica del tessuto imprenditoriale dagli  interessi criminali può garantire un futuro migliore al nostro territorio e alle giovani generazioni”. “Mi preme, su tutto, ricordare la Sua disponibilità – ha aggiunto Nucera  – a sostenerci nell’impegno volto ad aprire lo sportello per  l’imprenditorialità a San Luca, realtà che vogliamo contribuire a  recuperare pienamente allo Stato nel solco di quanto Lei ha  costantemente fatto; ma anche il Suo fondamentale ascolto riguardo a  vertenze come quella della ‘Meridionale intonaci’ di Canolo, azienda che  dà lavoro a 50 famiglie e che, come nella totalità dei casi degli  imprenditori onesti, rappresenta un presidio fondamentale di legalità che depotenzia la ‘ndrangheta. Noi , infatti, siamo convinti come Lei  che dove c’è economia legale, dove c’è impresa sana, dove c’è lavoro, la  ‘ndrangheta non può attecchire”. La missiva si conclude con l’espressione dei sentimenti di “gratitudine  e il più sincero in bocca al lupo per il nuovo prestigioso incarico al  Ministero dell’Interno, dove sono certo – conclude Giuseppe Nucera –  darà seguito al brillante lavoro svolto in questo delicatissimo settore  durante la Sua esperienza nella nostra città”.

Reggio Calabria, il Prefetto di Bari saluta la città: “lascio luoghi bellissimi. Auguro al mio successore tutto il bene possibile” [VIDEO]

Reggio Calabria, il Prefetto di Bari saluta la città: “ecco come abbiamo superato la baraccopoli di San Ferdinando” [VIDEO]

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play


Valuta questo articolo

Rating: 1.0/5. From 1 vote.
Please wait...