Reggio Calabria: esempio di buona sanità all’ospedale di Polistena, effettuato un impianto di defibrillatore sottocutaneo in collaborazione con l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano [FOTO e VIDEO]

/

Reggio Calabria, effettuato all’Ospedale di Polistena il 2° impianto di defibrillatore sottocutaneo in paziente affetto da cardiopatia dilatativa aritmogena con rischio di morte improvvisa

Questa mattina è stato effettuato il 2° impianto di defibrillatore sottocutaneo in un paziente affetto da cardiopatia dilatativa aritmogena con rischio di morte improvvisa all’Ospedale di Polistena. Si tratta di dispositivi elettromedicali per i quali è prevista un’accurata selezione dei pazienti a cui vengono impiantati. La particolarità del Device è legata al fatto che non vengono introdotti elettrocateteri nelle cavità cardiache, per cui si azzera il rischio di infezioni derivanti dalla procedura e della necessità di rimuoverli, a distanza di anni, per invecchiamento e possibile malfunzionamento degli stessi. Vengono selezionati quei pazienti per i quali non è necessario effettuare una cardiostimolazione, ma interventi di defibrillazione in caso di aritmie minacciose potenzialmente mortali. L’impianto è stato effettuato dai dottori Vincenzo Amodeo e Giuseppe Meduri, con la collaborazione dell’esperto dott. Pierpaolo Lupo proveniente dall‘Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (Milano). Con l’occasione si è discusso delle potenzialità della Cardiologia-Utic di Polistena che, da qualche giorno ha aperto all’utenza altri 6 posti letto di degenza ordinaria e 2 di DH oltre a quelli già utilizzati, in ambienti completamente rinnovati e messi a norma.

Reggio Calabria: esempio di buona sanità all’ospedale di Polistena. Il dott. Amodeo: “l’imminente possibilità di utilizzare l’eliporto ha suscitato molto entusiasmo”

E’ raggiante il dott. Amodeo, primario della Cardiologia-Utic di Polistena dopo aver effettuato il 2° impianto di defibrillatore sottocutaneo in un paziente affetto da cardiopatia dilatativa aritmogena con rischio di morte improvvisa. “La notizia dell’imminente possibilità di utilizzare l’eliporto – afferma il dott. Amodeo- ha suscitato molto entusiasmo, in considerazione che la prevista ed ormai irrinunciabile apertura del servizio di Emodinamica, come previsto dall’Atto Aziendale, invertirà il flusso dell’utenza, da altri ospedali allo Spoke di Polistena. Infatti, l’orografia del territorio rende difficilmente raggiungibili gli ospedali provvisti del servizio di Emodinamica, per cui l’obiettivo di ridurre i tempi di percorrenza, è di difficile attuazione. La particolare vicinanza dell’eliporto all’ospedale, condizione esclusiva dello Spoke di Polistena, consentirà di effettuare il trasporto in tempi rapidi attuando la tanto auspicata terapia salva muscolo. Rimangono ancora alcune criticità relative alla carenza di personale medico e infermieristico, appena sufficiente per garantire i turni di guardia, seppur con enormi sacrifici. In particolare manca personale medico dedicato alla cardiostimolazione , per la quale si registra una crescente richiesta proveniente da tutto il territorio della Piana di Gioia Tauro ed anche da altri ospedali fuori provincia. Un particolare ringraziamento- conclude il dott. Amodeo- a tutto il personale medico e paramedico, che, convintamente e con entusiasmo, ha sposato questo progetto di crescita finalizzato al raggiungimento di obiettivi ambiziosi”.

Reggio Calabria: esempio di buona sanità all’ospedale di Polistena. Il dott. Meduri: “ringrazio il dott. Amodeo per tutto quello che sta facendonel nostro reparto”

Tra coloro che hanno effettuato l’impianto di defibrillatore sottocutaneo in un paziente affetto da cardiopatia dilatativa aritmogena con rischio di morte improvvisa, all’Ospedale di Polistena, c’è, tra gli altri il dott. Meduri, il quale ai microfoni di StrettoWeb, ha detto: “l’arrivo del dott. Amodeo è stato importante sia come reparto di cardiologia che come ospedale di Polistena. Mi auguro che tutte le iniziative che ha in testa il dottore vengano portate a termine e speriamo, quindi, siano risolte le problematiche amministrative e burocratiche”.

Reggio Calabria: esempio di buona sanità all’ospedale di Polistena. Il dott. Lupo: “ringrazio i colleghi e faccio i complimenti al dott. Amodeo per tutto quello che sta facendo”

Questa mattina è stato effettuato il 2° impianto di defibrillatore sottocutaneo in un paziente affetto da cardiopatia dilatativa aritmogena con rischio di morte improvvisa all’Ospedale di Polistena. All’intervento ha collaborato l’esperto dott. Pierpaolo Lupo proveniente dall’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (Milano), il quale in conferenza stampa ha detto: “questa è una tecnologia che ha dato grandi soddisfazioni sia ai medici e sia ai pazienti giovani”. “Sono contento –prosegue- che qui a Polistena si adotti questa metodologia innovativa. Ho trovato un laboratorio serio, grazie anche all’ottimo personale infermieristico, dove abbiamo potuto lavorare con efficacia. Ringrazio i colleghi e faccio i complimenti al dott. Amodeo per tutto quello che sta facendo”, conclude.

Reggio Calabria: effettuato un impianto di defibrillatore sottocutaneo a Polistena. Il dott. Amodeo spiega l’intervento [VIDEO]

Reggio Calabria, il dott. Amodeo ai microfoni di StrettoWeb: “sarà aperto il servizio di Emodinamica all’Ospedale di Polistena” [VIDEO]

Reggio Calabria, il dott. Lupo elogia cardiologia di Polistena: “è un reparto dove si può lavorare con efficacia” [VIDEO]

Reggio Calabria: effettuato un impianto di defibrillatore sottocutaneo a Polistena, la soddisfazione del dott. Amodeo [VIDEO]

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play


Valuta questo articolo

Rating: 4.0/5. From 1 vote.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE