fbpx

Reggio Calabria, incendio in impianto di smaltimento rifiuti della Locride: evacuazione urgente delle scuole per una fitta coltre di fumo [FOTO]

/

Reggio Calabria, incendio in impianto di smaltimento rifiuti della Locride: l’incendio e’ stato spento nella serata di ieri ma i vigili del fuoco sono ancora al lavoro per le operazioni di smassamento e spegnimento dei focolai residui

L’evacuazione urgente di tutte le scuole di ogni ordine e grado e la chiusura per la giornata di domani, e’ stata disposta dal sindaco di Locri Giovanni Calabrese in conseguenza dell’incendio divampato ieri in due capannoni nell’impianto di raccolta e smaltimento dei rifiuti di Siderno. L’incendio e’ stato spento nella serata di ieri ma i vigili del fuoco sono ancora al lavoro per le operazioni di smassamento e spegnimento dei focolai residui. La decisione del sindaco e’ stata presa “sentita la protezione civile che ha suggerito l’immediata evacuazione al fine di garantire la salute pubblica” e in considerazione del fatto che “sono mutate le condizioni meteorologiche con presenza di fitta coltre di fumo che sta interessando tutta la citta’ di Locri“. Scuole chiuse oggi e domani, anche a Siderno per disposizione della commissione che gestisce il Comune. L’incendio e’ divampato ieri alle 17.45 nell’impianto “TMB” attualmente gestito dalla ditta “Ecologia Oggi”, dove confluiscono i rifiuti raccolti nei centri del comprensorio della Locride (42 Comuni della provincia di Reggio Calabria). Ad essere interessati dal rogo sono stati i due capannoni al cui interno si trovavano rifiuti di natura “indifferenziata”. L’incendio ha interessato macchinari e cumuli di pattume vario, causando ingenti danni materiali.

Il sindaco di Locri Giovanni Calabrese ha pubblicato su facebook un post in cui aggiorna i cittadini sulla delicata situazione: “Non è facile assumere nell’immediato decisioni importanti che riguardano la comunità e soprattutto l’incolumità di molti minori. Qualsiasi scelta hai sempre il dubbio che possa essere quella giusta o sbagliata. Sai benissimo che qualsiasi decisione prenderai ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da ridire e sciacalli pronti a speculare. Ma in ogni caso devi prendere un provvedimento. Decidere di evacuare le scuole, all’improvviso, è stata una decisione non facile e sofferta. E’ superfluo sottolineare che, ci siamo attenuti alle disposizioni degli Organi competenti, e nessuno, poteva prevedere la situazione odierna, considerato che ieri sera la situazione di emergenza ambientale era circoscritta. Un grazie ai dirigenti scolastici, docenti e al personale Ata, di ogni ordine e grado per la collaborazione e per aver garantito le operazioni di evacuazione in maniera ordinata assicurando la sicurezza agli studenti. Grazie alla comprensione e collaborazione delle famiglie, perché hanno capito la situazione emergenziale, seppur con disagi ed impegni sul lavoro. Una scelta, ripeto, dettata a salvaguardia della salute dei nostri figli e di tutti noi. Un grazie alla Polizia municipale e alle Forze dell’ordine presenti sul territorio che hanno favorito e vigilato affinché tutto potesse svolgersi senza criticità. Per meglio gestire la situazione seguirà un Avviso – appello alla Città e per tutelare i nostri ragazzi ho emesso ordinanza per la chiusura della scuola per domani, 26/09/2020 Speriamo che nelle prossime ore, l’emergenza possa rientrare. Alle ore 12,30 è indetta Assemblea straordinaria dei sindaci, dove verranno assunte nuove determinazioni che tempestivamente Vi comunicherò.