Categoria: EDITORIALIMESSINANEWSSICILIASPORTSPORT HOME

Acr Messina-Virtus Francavilla 1-0, le pagelle di StrettoWeb: Lewandowski alza il muro, Morelli e Sarzi Puttini meglio di un Frecciarossa

E’ appena terminato il match del Franco Scoglio tra Acr Messina e Virtus Francavilla: le pagelle di StrettoWeb, voti e giudizi della nostra redazione sui padroni di casa

Vince il Messina. Primo successo stagionale all’esordio al Franco Scoglio. 1-0 conquistato con sudore e grinta – e con merito – grazie ad una rete del croato Vukusic ad inizio ripresa. Nel finale la Virtus Francavilla rimane anche in 10 per l’espulsione di Tchetchoua. Di seguito le pagelle della nostra redazione.

Lewandowski 7 – Vince decisamente la sfida con un determinato Maiorino. Salva due volte sull’attaccante e una volta su Enyan. Freddo in pieno recupero sul colpo di testa di un avversario. Tra i migliori.

Morelli 7 – Superprova del terzino destro, in costante spinta dal primo minuto di gioco. In una delle sue sortite offensive, serve un pallone d’oro a Vukusic, che segna il gol decisivo. Salva nella ripresa su un pallone in mezzo di Maiorino dopo disimpegno errato di Lewandowski. Leader.

Celic 6 – Soffre la velocità degli avanti avversari, soprattutto di Maiorino. Dovrà offrire una cena a Lewndowski insieme ai compagni di difesa.

Carillo 6 – Vale lo stesso discorso del compagno, anche se lui rimane dentro fino alla fine ed è fondamentale nel finale quando c’è da difendere il vantaggio.

Sarzi Puttini 6.5 – Anche lui, come il compagno dall’altra parte, spinge che è un piacere. Nel primo tempo non lo prendono mai.

Catania 5.5 – Così così. Nel primo tempo sbaglia troppo e non si intende sempre bene con Sarzi Puttini.

Fofana 7 – Ottima prova di corsa e sostanza, prezioso (che non è l’avversario a centrocampo) soprattutto nella seconda parte, quando dopo il vantaggio serve copertura, marcatura e corsa. Pedina inamovibile per Sullo.

Damian 6.5 – Anch’egli fa sentire la presenza nella zona centrale di campo.

Simonetti 6.5 – Solita prova equilibrata: soprattutto in avvio, nel momento di maggior pressione della squadra, si rende pericoloso in zona offensiva.

Vukusic 6.5 – Non conosceva bene l’erba (si fa per dire) del suo nuovo campo, il croato. Un tempo per adattarsi e poi la bomba all’altezza del dischetto: primo timbro dell’esperto centravanti.

Adorante 6.5 – Lascia il campo causa crampi, a dimostrazione – ma si era già visto in queste prime partite – che in campo corre, e tanto. Forse troppo, a tal punto da arrivare sempre stanco alla conclusione. Sfiora la rete, il portiere respinge. Ma l’impegno non manca.

dal 61′ Russo 6 – Entra bene e sfrutta la sua velocità di gamba e imprevedibilità.

dal 71′ Fantoni 6 – Il suo compito è quello di difendere il vantaggio, si comporta bene.

dal 71′ – Marginean 6 – Ingresso così così, sbaglia un disimpegno nel finale che poteva risultare sanguinoso-

dall’84’ Busatto sv –

dall’84’ Rondinella sv –

All. Sullo 6.5 – Questa volta riesce a portarla a casa: segnale positivo, al di là della solita partenza sprint, è l’assenza del consueto black-out fisico nel finale, anche aiutato dalla superiorità numerica. Se la gioca come sempre con intelligenza e intensità, questa volta gli episodi lo aiutano. Il gol, infatti, arriva nel momento peggiore dei suoi.