Categoria: EDITORIALINEWS

Capelli sani e forti? Tutto dipende dalla cura offerta al cuoio capelluto

Per molte persone l’aspetto dei capelli sani e ben curati è uno dei fattori più importanti che influenzano il loro benessere e la fiducia in sé stesse. Però non sanno che l’aspetto dei capelli dipende dalla salute del cuoio capelluto. Esso ha bisogno di cure premurose per fornire ai capelli le migliori condizioni per una crescita rigogliosa

Particolare attenzione ai problemi del cuoio capelluto

Quando si prendono cura dei capelli, molte persone spesso dimenticano il cuoio capelluto, che influisce direttamente sulla qualità e sulla bellezza delle ciocche. Parrucchieri e tricologi distinguono tre tipi di cuoio capelluto: secco, normale e grasso. Dipende da come viene secretato il sebo, che nutre i follicoli piliferi e dona loro lucentezza e forza. Il tipo di cuoio capelluto è di solito determinato geneticamente, ma spesso cambia nel corso della vita, specialmente durante i periodi di picchi ormonali. Problemi che si possono avere: aumento del contenuto di grassi; secchezza; infiammazione e irritazione.
Bisogna scegliere i cosmetici per la cura dei capelli https://makeup.it/brand/29891/ anche in base al tipo di cuoio capelluto, perché ogni tipo ha le proprie esigenze.

Cura del cuoio capelluto grasso

A causa delle disfunzioni ormonali, la pelle può diventare più grassa, di solito tutti fanno attenzione al viso e iniziano a usare cosmetici detergenti specifici, ma questi cambiamenti interessano anche il cuoio capelluto. L’eccesso di sebo rende i capelli pesanti e privi di volume. Per cui è meglio scegliere shampoo speciali che permetteranno di pulire a fondo il sebo, donando leggerezza ai capelli. Provare a lavare con movimenti massaggianti, ma in nessun caso con le unghie per non danneggiare la pelle.
Applicare balsami e maschere solo lungo la lunghezza dei capelli, non sulle radici. Gli ingredienti emollienti sono più difficili da lavare e i nutrienti in eccesso fanno sì che il sebo venga rilasciato ancora più velocemente. Inoltre, si consiglia di usare sieri specifici che rallentarono le secrezioni di sebo, oltre a offrire nutrimento ai bulbi piliferi, aumentando la crescita e rendendo i capelli leggeri, setosi e dall’aspetto sano.

Come idratare il cuoio capelluto

Nel caso di cuoio capelluto secco, i capelli appaiono crespi e senza vita, difficili da acconciare e pettinare. I follicoli piliferi non ricevono la nutrizione necessaria, la secrezione di sebo è scarsa, quindi i capelli possono apparire fragili e rompersi facilmente. Ci sono diversi motivi che inducono ad avere questi problemi: lavaggi frequenti, uso di shampoo impropri, uso di asciugacapelli e piastre lisciacapelli, nonché alcune malattie e dieta scarsa di vitamine, proteine e grassi.
Si consiglia di utilizzare shampoo idratanti delicati privi di siliconi e solfati. Questi ingredienti possono seccare ulteriormente la pelle e causare prurito. Provare a eseguire settimanalmente peeling acidi delicati per rimuovere le cellule morte e stimolare la rigenerazione.
Per offrire idratazione profonda e nutrizione, si possono fare regolarmente maschere con con oli vegetali emollienti.

Cuoio capelluto infiammato o irritato

Forfora, prurito, arrossamento sono tutti segni di infiammazione o irritazione. In ognuno di questi casi il cuoio capelluto ha bisogno di molte cure e attenzioni per non danneggiarlo e ripristinare correttamente la sua salute. Ci possono essere diverse ragioni per l’irritazione: dieta malsana, carenze di vitamine e uso di shampoo, che per qualche motivo causano allergie. Nel caso in cui il cuoio capelluto fa male, prude e ha molta forfora, è meglio consultare un tricologo e seguire rigorosamente le cure mediche.
Per il lavaggio si consiglia di utilizzare shampoo delicati privi di siliconi e solfati, eseguendo movimenti massaggianti con i polpastrelli, ciò migliorerà il flusso sanguigno ai follicoli piliferi. Applicare balsami e maschere solo sulle lunghezze, perchè questi cosmetici sono generalmente difficili da risciacquare e i residui  possono essere pruriginosi e irritanti.  Usare sieri lenitivi contenenti Provitamina B5 e allantoina per alleviare i sintomi di irritazione.

Ingredienti da cercare nei cosmetici

Retinolo –  ha effetti anti-invecchiamento sulla pelle e la capacità di fermare la caduta dei capelli;

Aloe Vera – allevia irritazione, prurito e idrata la pelle secca;

Vitamina B5 (pantenolo) e allantoina – lenitivi e idratanti, prevengono la secchezza del cuoio capelluto e alleviano prurito e irritazioni;

La caffeina – è un alcaloide e stimolante, prolunga il ciclo di crescita dei capelli ed è quindi utilizzato nei cosmetici per combattere la caduta;

Estratto di calendula – ripristina le cellule danneggiate e ha effetto lenitivo;

La canfora – è una sostanza naturale nota per le sue proprietà antipruriginose. Ha un effetto positivo sul cuoio capelluto e accelera il metabolismo cellulare; aiuta ad eliminare la forfora e prevenire la successiva comparsa; regola le secrezioni delle ghiandole sebacee; guarisce il cuoio capelluto e rinforza i capelli.

Impara a prestare attenzione ai tuoi capelli per apparire sempre impeccabili!