Importante novità in materia di buche nelle strade di Reggio Calabria

/

Reggio Calabria, adesso le buche vengono “istituzionalizzate”

Di Kirieleyson – Sono innumerevoli gli articoli  che abbiamo scritto riguardo le buche che ogni giorno si aprono nelle strade della città.

Fino a qualche tempo, a seguito delle segnalazioni pubblicate dal nostro giornale, il Comune era solito provvedere ad effettuare le riparazioni necessarie con una certa celerità. Da qualche mese a questa parte si è notato invece come ogni denuncia rimanga lettera morta.

E’ così, stante la  latitanza più sconcertante di chi dovrebbe garantire la viabilità,  tanti cittadini si prodigano autonomamente a fornire agli automobilisti una segnalazione, anche la più  stravagante,  della presenza di una fossa nell’asfalto.

C’è chi lo fa infilando nella buca un ramoscello,  chi invece preferisce un palo di legno, chi addirittura una sedia rotta; insomma qualsiasi cosa idonea ad evitare che  un’auto  cada dentro la buca va bene.

E ciò, nell’attesa, ogni giorno più vana, che il danno venga riparato. Infatti ormai le buche, e non parliamo di semplici avvallamenti,  rimangono tali anche per mesi.

Un caso emblematico è la voragine in Via Vecchia Cimitero, in un punto particolarmente pericoloso, in quanto ubicata a ridosso di a curva, poco prima della chiesa “di Pepe”.

Nel caso in questione “gli organi preposti” si sono limitati , nei due mesi trascorsi da quando il danno si è verificato (vedi Strettoweb del  15 Giugno) ed a seguito di una ulteriore segnalazione( vedi Strettoweb del 16 Luglio  ) ad aggiungere, togliere o  sostituire la tipologia di segnaletica mobile utilizzata  per segnalare  la buca.

Ma oggi la svolta!

Non più segnaletica mobile, che viene di norma utilizzata per avvertire della presenza di pericoli transitori e comunque in fase di eliminazione, bensì un vero e proprio segnale stradale fisso (da palo, come  un segnale  divieto di sosta, per intenderci), che lascia legittimamente pensare che “gli organi preposti” non abbiano, almeno nel breve periodo, intenzione di provvedere a riparare la strada.

D’altra parte, installando un cartello fisso con l’indicazione di pericolo, se qualcuno sprofondasse nella fossa con la propria auto, nessuno potrebbe mai dire che il tale non fosse  stato avvertito! Anzi, potrebbe benissimo essere multato per non avere tenuto conto della segnaletica!

E se si installassero  in città, in prossimità dei tanti ricettacoli di immondizia,  dei cartelli stradali indicanti “spazzatura” , non si risolverebbe così, allo stesso modo,  anche l’atavico problema dei rifiuti?

Anche in tal caso, se qualcuno contraesse, che so io, un’infezione , non potrebbe certo prendersela con Il Comune:  non aveva letto il cartello?


Valuta questo articolo

Rating: 3.9/5. From 20 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE