Sicilia, nonno abusava della nipotina con la complicità della madre: condannati entrambi a 5 anni di carcere

All’epoca dei fatti la bambina aveva dieci anni e la storia di abusi venne fuori grazie a degli strani disegni fatti dalla vittima durante un colloquio con un’assistente sociale. Madre e nonno condannati a 5 anni

Violenza sessuale aggravata ai danni di un minore. È questa l’accusa nei confronti di un nonno e di una mamma in Sicilia, che i giudici della seconda sezione penale di Agrigento hanno condannato a 5 anni reclusione. L’uomo, che è il nonno acquisito della minore, avrebbe abusato della bambina con la complicità della madre, altra imputata. La donna avrebbe intimato alla figlia di non presentare alcuna denuncia, per paura di essere cacciata da casa.

All’epoca dei fatti la bambina aveva dieci anni e la storia di abusi venne fuori grazie a degli strani disegni fatti dalla vittima durante un colloquio con un’assistente sociale. L’assistente segnalò l’episodio ai carabinieri, che avviarono le indagini.  

Durante i colloqui con gli inquirenti la ragazzina ha confermato gli abusi subiti dal nonno, alcuni avvenuti anche sopra un trattore, le volte in cui l’anziano andava a prenderla a scuola. La piccola vittima si è costituita parte civile e sarà risarcita: i giudici hanno stabilito una provvisionale di 20 mila euro ciascuno. Il pm aveva chiesto la condanna a 11 anni dell’anziano e a 8 anni della donna.


Valuta questo articolo

Rating: 4.3/5. From 4 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE