fbpx

Laureana di Borrello: revocato il decreto di confisca a Ignazio Ferrante, restituiti i fabbricati | DETTAGLI

legge uguale per tutti tribunale

Laureana di Borrello, i beni erano stati sottoposti a sequestro e poi confiscati

Con provvedimento depositato il 6.luglio 2022 la Corte di Appello di Firenze ha revocato il decreto di confisca emesso in data 12 / 06/201 9 dal Tribunale di Firenze Ufficio Misure di prevenzione, disponendo la restituzione di due fabbricati nel pieno centro di Laureana di Borrello (RC) a Ferrante Ignazio. I beni, intestati alla moglie di questi, erano stati sottoposti a sequestro su proposta della Procura della Repubblica di Firenze e poi confiscati sia dal Tribunale per le misure di prevenzione che dalla Corte di Appello, sul presupposto che i beni, in realtà appartenessero al marito e la moglie fosse una fittizia intestataria. Ma la Corte di Cassazione, su ricorso del difensore, Avv. Domenico Ceravolo, disponeva un nuovo giudizio innanzi ad altra sezione della Corte di Appello di Firenze ritenendo il provvedimento di confisca viziato da carente e contraddittoria  motivazione in ordine alla reale appartenenza.  Risultava, infatti , dagli stessi atti processuali, disattesi dai Giudici di merito, che nessuna relazione vi fosse tra i beni confiscati ed il patrimonio del Ferrante. La Corte di Appello in diversa composizione ha condiviso in pieno le motivazioni della Suprema Corte disponendo la restituzione dei bene alla reale proprietaria.