fbpx

Cosenza, lutto nel mondo del teatro: è morto Antonello Antonante

antonello antonante

Nel giorno della scomparsa di Franco Dionesalvi, si registra un’altra grave perdita per la città di Cosenza: si è spento all’età di 75 anni l’attore regista Antonello Antonante. Erano entrambi molto amici

Una grave giornata per il mondo della cultura in Calabria, e soprattutto per la città di Cosenza. Dopo la scomparsa di Franco Dionesalvi, nella stessa giornata è morto (75 anni) dopo aver combattuto una lunga malattia anche Antonello Antonante, fondatore del Centro RAT – Teatro dell’Acquario, già direttore artistico del Teatro Rendano. Un luogo liberato, crocevia di culture e patrimoni, energie e menti del panorama culturale regionale, nazionale ed internazionale.
Oggi la Calabria perde quindi uno dei pilastri del panorama teatrale, figura capace di coniugare tradizione e avanguardia, passione e ideologia, un vero riferimento culturale.

“Nel giorno della scomparsa di Franco Dionesalvi, registriamo, purtroppo, un’altra grave perdita per la nostra città e per la cultura cosentina, a causa della scomparsa anche di Antonello Antonante, amico e storico fondatore del Centro Rat-Teatro dell’Acquario”. Lo ha affermato il sindaco di Cosenza Franz Caruso in un messaggio di cordoglio diffuso dopo aver appreso la notizia. “Desta stupore e meraviglia – sottolinea il primo cittadino – che tutto sia accaduto nello stesso giorno, considerato il rapporto di particolare amicizia e di grande collaborazione che è sempre esistito tra questi due nomi importanti della cultura della nostra città. Diventa quasi incredibile credervi. Antonello Antonante, uomo di teatro a tutto tondo – ha aggiunto Franz Caruso – ha attraversato le diverse professioni del palcoscenico: attore, regista, organizzatore, drammaturgo, direttore artistico. Per Cosenza è stato artefice di particolari colpi ad effetto ed ingaggi singolari, portando nel teatro di via Galluppi i nomi più significativi del teatro di ricerca”.