Incendio a Messina, piromane in carcere: aveva appiccato il fuoco in appezzamento di terreno

Messina, Carabinieri di Montalbano Elicona arrestano un uomo condannato per incendio boschivo

Nella giornata ieri, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’ Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina, i Carabinieri della Stazione di Montalbano Elicona, hanno arrestato S. S., 41enne di Basicò. L’uomo, condannato in via definitiva, deve scontare un residuo di pena di un anno di reclusione per il reato di incendio boschivo in concorso.

S.S., il 3 aprile 2018, in concorso con un complice, era stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della Compagnia di Messina Centro poiché, sfruttando il caldo vento di scirocco che soffiava favorendo il propagarsi le fiamme, aveva appiccato un incendio in un appezzamento di terreno, su cui crescevano sterpaglie e bosco, sito in Contrada Margi nel comune di Saponara. I militari della locale Stazione Carabinieri, che stavano svolgendo un apposito servizio di prevenzione, hanno intercettato l’auto su cui l’uomo ed il complice si stavano allontanando dal focolaio, li hanno bloccati ed arrestati, sequestrando la tanica di benzina e due accendini utilizzati appena prima per innescare il fuoco.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto dai Carabinieri di Montalbano Elicona presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto dove dovrà scontare la pena.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...