Femminicidio, è una giornata terribile: dopo Messina anche Napoli, 36enne massacrata in casa dal marito [FOTO]

  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
  • Alessandro Pone/LaPresse
    Alessandro Pone/LaPresse
/

Femminicidio, nella vigilia della Festa della Donna due episodi drammatici a Messina e Napoli

Nel giorno in cui Messina è sconvolta dall’omicidio di Alessandra Musarra, uccisa dal fidanzato, un altro terribile episodio di Femminicidio ha scosso il Sud Italia e precisamente il quartiere Miano, alla periferia nord di Napoli, dove una 36enne, Fortuna Bellisario, è stata uccisa dal marito Vincenzo Lopresto di 41 anni. La coppia aveva tre figli, tutti minorenni di 7, 10 e 11 anni, che non erano in casa al momento della morte della madre. Nell’appartamento al Corso Mianella, sono giunti il pm di turno, il medico legale e la Polizia Scientifica, che sta eseguendo i rilievi del caso.

“Ho picchiato mia moglie fino ad ucciderla”. E’ quanto avrebbe detto al 118 Vincenzo Lo Presto, 40 anni, dopo aver picchiato la moglie a morte. La donna è stata trovata a terra priva di vita: i soccorritori del 118, giunti sul posto, hanno provato invano a rianimarla purtroppo invano. All’aggressione era presente anche la madre della vittima: colta da malore è stata soccorsa con un’ambulanza. Secondo quanto si e’ appreso, la coppia non era in fase di separazione, ma viveva momenti di frizione alternati a riappacificazioni.

 


Valuta questo articolo

Rating: 3.4/5. From 7 votes.
Please wait...