Falcomatà, il Sindaco ex renziano del Pd che adesso schiaccia l’occhio al Movimento 5 Stelle (e la grillina Dieni ricambia)

Il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà strizza l’occhio al Movimento 5 Stelle: una foto a Montecitorio e i commenti mielosi nei comunicati stampa

Una foto nel corridoio di Montecitorio, davanti al quadro di distribuzione della corrente della Camera, due comunicati stampa particolarmente mielosi e un atteggiamento ambiguo: se due indizi sono una coincidenza, tre indizi fanno una prova. Così il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, ex renziano tra i primi a scaricare il premier fiorentino per salire sul carro di Zingaretti, adesso strizza l’occhio al Movimento 5 Stelle. Che tramite Federica Dieni ricambia. Così oggi Falcomatà e Neri sono apparsi sorridenti accanto al vice Ministro dell’Economia Laura Castelli, quella che ha spiegato all’economista Pier Carlo Padoan come funziona lo spread (“questo lo dice lei“) e alla stessa Dieni in un’immagine che loro stessi hanno divulgato tramite due comunicati stampa.

La Dieni nella sua nota usa le stesse parole di Falcomatà sull’incombente rischio del dissesto finanziario del Comune di Reggio Calabria, un provvedimento nefasto che secondo la parlamentare grillina sarebbe provocato “della sentenza della Corte costituzionale contro la ripartizione trentennale dei piani di riequilibrio economici degli enti”. Una esponente 5 stelle che ha concluso il suo comunicato dichiarando che “L’unica notizia che vorremmo leggere nei prossimi giorni è che Reggio e i reggini, finalmente, potranno avere la possibilità di tornare a vivere condizioni di serenità ed equilibrio”. Falcomatà risponde encomiando il vice Ministro Castelli (sì, proprio lei che tentava di ridicolizzare Padoan in diretta TV).

La sponda tra Movimento 5 Stelle e Falcomatà è palese. Dopotutto che il Sindaco reggino fosse l’uomo sbagliato nel partito sbagliato l’avevamo già scritto più volte: dalle gaffe clamorose che hanno suscitato l’ilarità dei suoi cittadini (gli alberi del Lungomare che cadono per gli incendi in Aspromonte, le classifiche della qualità della vita falsate perché non tengono in considerazione il nostro clima che predispone al buon umore, l’ode all’ignorante per le scritte in via Marina o i turisti che non vanno nella sua città per colpa degli Squali) all’attivismo sfrenato sui social, dall’attenzione per l’immagine e la forma parallela a un totale immobilismo politico e di sostanza, Falcomatà è sempre sembrato un tipico grillino rispetto ai connotati certamente differenti dei politici del Pd o più in generale dei partiti tradizionali.

Così oggi il Sindaco reggino certifica la sua vicinanza/simpatia al Movimento 5 Stelle. Quello stesso Movimento che negli ultimi anni è stato il più violento e ideologico oppositore (in molti casi addirittura distruttore) del suo stesso partito.


Valuta questo articolo

Rating: 2.7/5. From 13 votes.
Please wait...