Clima, anche a Reggio Calabria i giovani scendono in piazza per il “Global Strike For Future”: “salviamo la Terra dall’inquinamento”

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria: manifestazione giovanile promossa in occasione dello sciopero globale per il Clima dal movimento mondiale “Friday For Future”

Anche a Reggio Calabria stamattina i giovani sono scesi in piazza per il Global Strike For Future organizzato in tutto il mondo per sensibilizzare i governi dei Paesi di tutto il Pianeta sul Clima e sui Cambiamenti Climatici. L’iniziativa, nata dal movimento “Friday For Future“, ha scatenato una vera e propria mobilitazione pacifica senza precedenti con un milione di giovani in piazza in Italia e molti milioni in tutto il mondo. Gli studenti di Reggio Calabria, dopo essersi radunati nella piazza antistante il Museo nazionale della Magna Grecia, hanno sfilato in corteo nel centro cittadino raggiungendo lo spazio antistante i palazzi della politica locale in cui hanno sede il Consiglio comunale e la Città metropolitana. I ragazzi hanno scandito slogan contro la classe politica, colpevole, a loro dire, “di non avere il coraggio di assumere iniziative per salvare il pianeta dall’inquinamento“. Molti i cartelli e gli striscioni innalzati dagli studenti. Nell’ambito della manifestazione si e’ svolta anche una riunione del Consiglio comunale dei ragazzi nel corso della quale hanno preso la parola alcuni giovani e rappresentanti delle associazioni ambientaliste. Tra questi, Nuccio Barillà ha sottolineato la vulnerabilità dell’area dello Stretto rilanciando l’idea promossa da StrettoWeb sulla candidatura di Messina e Reggio Calabria ad ospitare la Cop26 del 2020.

Chi è Greta Thunberg: ecco come la ragazzina autistica svedese è diventata leader della battaglia mondiale per il Clima [FOTO]


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...