Messina, bollette dell’acqua non pagate: Amam offre la possibilità di dilazionare il debito [INFO UTILI]

Le nuove procedure di Amam per gli utenti morosi: ecco le nuove regole, in base alle fasce economiche e alla tipologia di utenti

Deliberate venerdì 8 febbraio scorso, dal Consiglio di Amministrazione di AMAM dietro indicazioni del Sindaco di Messina, socio unico, le nuove modalità di rateizzazione del debito degli utenti morosi, secondo fasce economiche e tipologie di rientro e di soggetti.

Si tratta delle nuove procedure che verranno seguite, a far data dal 15 febbraio 2019, finalizzate a venire incontro alle esigenze dei diversi target interessati, nell’intento di avvicinare gli utenti all’Azienda nell’azione di  recupero dei propri crediti.

Ecco dunque il regime di dilazione del debito utente deliberato dal CdA di AMAM:

1) Amam S.p.A. concederà, su richiesta dell’utente, di dilazionare il debito maturato per max 12 mesi sino all’importo di € 10.000,00, per max 24 mesi da € 10.000,00 sino a € 29.999,00, e per max 36 mesi oltre € 30.000,00, tenuto conto dell’importo di rata minima e dell’acconto previsti per singola tipologia contrattuale.

Qualora l’utente abbia già usufruito in passato e non rispettato un piano di rateizzazione o voglia rivedere il proprio piano rate in base alla presente, potrà richiedere un ulteriore piano di dilazione del debito.

  1. Le attività commerciali, imprese, aziende ed industrie (categoria contrattuale 04/06/08/16) potranno aderire al piano di dilazione del debito come di seguito specificato:

Morosità sino ad € 2.500,00 rata minima € 200 oltre acconto 25%

– da € 2.501,00 ad € 5.000,00 rata minima € 350 oltre acconto 25%

– da € 5.001,00 a € 10.000,00 rata minima € 500 oltre acconto 25% per max n. 12 rate/mese

– da € 10.001,00 a € 29.999,00 fidejussione oltre acconto 10% per max n. 24 rate/mese

– oltre € 30.000,00 fidejussione oltre acconto 10% per max n. 36 rate/mese

  1. Per le utenze domestiche e condominiali (categoria contrattuale 02/14), Amam S.p.A. concederà di dilazionare il debito maturato, con un rateo rapportato al debito totale ed al numero di concessioni, con importo minimo per ciascuna concessione/appartamento servito di € 75,00/mese e comunque per un periodo non superiore ai 36 mesi, oltre acconto del 20%
  1. Per i soggetti con contratto ad uso domestico (categoria contrattuale 02), con ISEE non superiore a 8.107,50 euro, innalzato a 20 mila euro in caso di nuclei con più di 3 figli, Amam S.p.A. concederà la dilazionare del debito maturato con un rateo mensile di € 50,00 e comunque per un periodo non superiore ai 36 mesi.

Gli interessati possono rivolgersi agli sportelli AMAM per maggiori delucidazioni o a consultare il sito web aziendale, ove è pubblicato il provvedimento deliberato dal CdA di AMAM, a disposizione di tutti, nelle sezioni Avvisi Pubblici e Comunicati Stampa del portale istituzionale www.amam.it.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...