Terremoto Catania, si fa la conta dei danni: strade sbriciolate ed edifici collassati, circa 60 le richieste di sopralluogo a Trecastagni

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
  • Andrea Di Grazia/Lapresse
    Andrea Di Grazia/Lapresse
/

Terremoto Catania: circa 60 le richiesta di sopralluogo a Trecastagni

Dopo il terremoto dello scorso 26 dicembre che ha colpito la provincia di Catania, sono state una sessantina in totale le richieste di  sopralluogo a Trecastagni indirizzate dai cittadini al Centro Operativo attivo nel Comando dei vigili urbani. Lo rende noto la senatrice del Movimento 5 Stelle di Trecastagni, Tiziana Drago. A seguito dei primi rilievi effettuati, una sola delle abitazioni controllate è risultata inagibile. La famiglia che vi abitava è stata accolta in una struttura ricettiva a Zafferana Etnea. Ingenti danni sono stati riscontrati sulle strade e negli immobili rurali in prossimità di Monte Ciciriello. E in via Ronzini alcune strade si sono letteralmente sbriciolate: alcune parti del manto stradale sono collassate e sono crollati anche i muretti di contenimento, con inevitabili disagi per le famiglie residenti della zona.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...