Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSREGGIO CALABRIA

Reggio Calabria, giù il cappello per Leonardo Foti: dallo storico Residence Malibù alla Piscina olimpica in Emilia, l’impresa edile reggina simbolo in Italia

L’azienda di Leonardo Foti è nata intorno all’inizio degli anni ’70, diventando col tempo a Reggio Calabria un punto di riferimento nel settore delle costruzioni e dell’edilizia: il percorso dell’imprenditore reggino che si è fatto spazio a livello nazionale, una storia di impegno e passione per il lavora

Quella che stiamo per raccontare è una storia fatta di passione per il lavoro, di sacrificio, di impegno costante. Questo è il racconto di un imprenditore reggino capace di fare carriera, investendo nel proprio territorio, offrendo lavoro a tanti concittadini, diventando con il tempo un punto di riferimento. Parliamo di Leonardo Foti, classe ’42, nativo di Montebello Jonico, oggi considerato un po’ il simbolo di quella che è stata la generazione passata, quella dei nostri nonni per intenderci. E perché questo? Il signor Foti ha iniziato, infatti, a lavorare già in età adolescenziale, esattamente come si usava nelle “famiglie di una volta”, fino a quando intorno agli anni ’70 ha avuto l’esperienza ed il coraggio di mettersi in proprio. Con la sua professionalità oggi è conosciuto come un modello da seguire, è l’esempio di quando un’impresa si lega in modo indissolubile al territorio.

Leonardo Foti e la sua ditta edile sono considerati un’istituzione per la città di Reggio Calabria che, come detto in precedenza, tra gli anni 70′ e i Duemila ha davvero lasciato il segno con i suoi lavori e la sua arte. Il modello di come con grande passione e dedizione per il lavoro si possa costruire una grande e rispettata azienda. Fondamentale per il trampolino di lancio definitivo di Foti è stato il rapporto di stima e amicizia reciproca con gli ingegneri Mario e Gianni Scambia. Quest’ultimo, ex presidente della Viola Basket, da “capo-cantiere” lo ha sostenuto nella scelta di mettersi in proprio e di operare nelle funzioni di titolare di un’attività. Nonostante la giovane età Leonardo Foti è riuscito a prendere le redini senza problemi e si è reso nel tempo un professionista sempre più stimato e ricercato nella città dello Stretto.

Tra le più importanti costruzioni come non menzionare lo storico Residence Malibù di Lazzaro, diventato negli anni punto di riferimento nella periferia Sud di Reggio e poi discoteca grazie alla sua meravigliosa piscina, perfetta per feste e apertivi. Un capolavoro ottenuto all’epoca con la collaborazione con l’amico dott. Ninni Canale, noto proprietario di Geremia Auto. Inoltre, oltre ad aver realizzato importanti strutture nella propria città di origine, l’azienda di Leonardo Foti si è fatta conoscere oltre i confini locali e varca appunto quelli nazionali: da ricordare la realizzazione della Piscina Kennedy a San Lazzaro di Savena, Comune situato pochi chilometri a Est di Bologna, oggi considerato un simbolo dello sport nel capoluogo emiliano, perché in grado di ospitare eventi molto importanti e prestigiosi. A tal proposito rende onore all’azienda reggina un articolo della stampa locale pubblicato nel 2004, che ha celebrato tramite le parole di un Assessore il lavoro “dell’ottima impresa costruttrice Foti, rimasta all’interno di tempi, modi e spese previsti in gara d’appalto”. Insomma, giù il cappello per un professionista che si è costruito da solo, che con estrema dedizione ha saputo fare impresa portando il nome in alto di Reggio Calabria in giro per la Penisola.