fbpx

Il commovente discorso di Frassica: “la mafia è un cancro, la cura siamo noi che diciamo ‘no’!”

nino frassica Foto di Giuseppe Lami / Ansa

L’emozionante monologo di Nino Frassica, espresso su Canale 5, che rivolge un invito a tutti i cittadini per combattere la mafia senza mai abbassare la testa

‘Noi no, noi no!’. E’ stato emozionante il monologo di Nino Frassica, espresso su Canale 5. Un invito per tutti i cittadini a combattere la mafia, senza avere paura, senza mai abbassare la testa, senza mai arrendersi ai soprusi. Di seguito il testo completo del suo discorso che ha raccolto la standing ovation ed è diventato virale sui social:

“Io ho sempre odiato le etichette, vanno bene per i vestiti e non per le persone. E noi siamo persone, non vestiti. Quando sento dire che noi italiani siamo solo mamma, pizza, spaghetti e mandolino ‘mi girano i cabbasisi’, avrebbe detto un grande scrittore siciliano. E mi girano ancora di più quando dicono che siamo tutti piagnoni, furbetti, marioli, tutta gente che non ha voglia di lavorare e vive sulle spalle degli altri come parassiti. Ma la cosa che mi fa davvero venire il sangue alla testa è quando dicono che siamo tutti mafiosi. Non perché la mafia non esiste, esiste eccome, purtroppo è un cancro tra i più pericolosi d’Italia. Ma il cancro infetta un pugno di cellule, il resto del corpo è sano. E c’è una buona notizia, la cura c’è: siamo noi. Ognuno di noi, ogni volta che non abbassiamo la testa, non ci voltiamo dall’altra parte, e non rimaniamo in silenzio, ogni volte che alzando lo sguardo e la voce gridiamo al mondo ‘noi no, noi no, noi no’. Solo una cosa che dicono di noi è vera, che non vogliamo andare in paradiso se lì non si vede il mare. La rivolta, diceva un grande scrittore francese, è un uomo che dice ‘no’. ‘Noi no’ significa questo, ci rifiutiamo di tacere e rinunciamo a gridare ‘no, noi no, noi no’!”.