Reggio Calabria: l’Associazione Amici del Museo compie sessant’anni, incontro celebrativo [FOTO]   

L’incontro si è concluso con un intervento del direttore Malacrino, che ha ribadito l’importanza del coinvolgimento dei giovani nei programmi di promozione e di fruizione del ricco patrimonio storico e archeologico che Reggio Calabria presenta

Si è tenuto, nella Sala delle Conferenze del Museo Nazionale, con la partecipazione di gran numero di soci e di simpatizzanti, e alla presenza dei rappresentanti di Enti Pubblici e di molte altre Associazioni Culturali. l’incontro promosso dall’Associazione ‘Amici del Museo’, per celebrare il 60mo anniversario della sua fondazione. Dopo il saluto del direttore del Museo, dr. Carmelo Malacrino, la cerimoniera dell’Associazione, Patrizia Liberale, ha dato la parola al Presidente, prof. Francesco Arillotta, per la sua relazione. Arillotta ha rievocato i momenti essenziali della storia dell’Associazione, a partire da quel 9 dicembre 1958, allorquando diciotto esponenti della Cultura reggina diedero vita alla nuova Associazione, cui affidare il compito della tutela e della promozione del patrimonio archeologico calabrese. Sono stati poi ricordati gli eventi che meglio hanno dimostrato, sotto la guida cinquantennale del prof. Vincenzo Panuccio, il rispetto di quell’impeegno: l’acquisto della Biblioteca ‘Barresi’, la vincente azione giuridiziaria per impedire che i Bronzi di Riace fossero mandati in giro per il mondo, la pubblicazione della Carta Archeologica della Città, e, recentemente, la decisa opposizione al cosiddetto ‘Progetto Di Battista’ che minacciava di compromettere il patrimonio monumentale e archeologico di Reggio. Il Presidente ha illustrato, infine, i programmi futuri, puntati essenzialmente a interessare sempre più i giovani alla conoscenza delle eccellenze storiche di Reggio. Sono quindi seguite le testimonianze della prof.ssa Franca Panuccio – particolarmente sentita e coinvolgente –, della prof.ssa Silvana Comi – figlia dell’indinenticato prof. Domenico –, dell’avv. Filippo Zuccarello, Console del Touring Club, che da giovinetto andò, con gli ‘Amici del Museo’ a Kalchis, dell’editore Ventura – che ha ricordato il prof. Franco Mosino – e della prof.ssa Vittoria Paleatta, componente del Direttivo Nazionale dell’Associazione Giovani FIDAM, che ha illustrato le linee guida dell’Associazione. L’incontro si è concluso con un intervento del direttore Malacrino, che ha ribadito l’importanza del coinvolgimento dei giovani nei programmi di promozione e di fruizione del ricco patrimonio storico e archeologico che Reggio presenta.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...