Messina, 5 anni di carcere per un piromane: appiccò un incendio che causò 6 morti e 13 feriti [NOME e DETTAGLI]

Porte aperte del carcere di Messina per il piromane che nel 2007 aveva causato l’incendio che uccise 6 persone e decine di feriti

 

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Patti hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Patti, nei confronti di  Mariano La Mancusa, nato a Patti (ME) il 04.05.1975.

Fu lui ad appiccare il fuoco nell’agosto del 2007 in località San Cosimo. L’incendio divampò violento su bosco e sterpaglie propagandosi rapidamente, il forte vento di scirocco fece il resto. Le fiamme raggiunsero la contrada Litto sino l’area agrituristica nota come “Rifugio del Falco” dove morirono 6 persone e una decina di feriti.

Le indagini condotte dagli operatori di polizia fecero luce sui fatti e sui responsabili. L’uomo, riconosciuto colpevole con sentenza passata in giudicato, è stato trasferito presso la casa circondariale di Barcellona P.G.. Dovrà scontare la pena di anni 5 e giorni 4 di reclusione.