Categoria: EDITORIALINEWS

Elezioni europee, suore di clausura al voto: “Compatte per dire no all’anti-europeismo”

Elezioni europee, in Italia 7500 monache al voto. Dal monestero di Bergamo un no “all’ondata sovranista”

Tra i 51 milioni di italiani chiamati oggi alle urne ci sono anche le suore di clausura. Nel Paese sono circa 7.500 e molte di loro hanno esercitato il loro diritto e si sono recate ai seggi, con la speciale dispensa, per dire “no all’antieuropeismo” e per stoppare “l’ondata sovranista”.

E’ quello che, ad esempio, è accaduto al monastero Mater Domini di Bergamo dove da anni le monache, alla vigilia di ogni tornata elettorale, aprono le porte del convento a persone che diano loro gli strumenti per votare con cognizione di causa. “Siamo andate anche quest’anno – affermano all’Adnkronos le monache del Mater Domini -.
Tra l’altro da noi si deve rinnovare anche il sindaco e il consiglio comunale. Abbiamo fatto un cammino in preparazione, avvalendoci della consulenza di persone competenti. E siamo andate compatte nella
speranza di fermare l’antieuropeismo“.

Le claustrali guidate dalla madre badessa Giacinta Conti, stamani, a bordo di un pulmino, si sono così recate alle urne. Pur mantenendo il riserbo sul voto, le monache, come spiegano, sono andate al seggio “compatte, convinte al 100% di votare in maniera tale che non avanzi l’anti europeismo“. (AdnKronos)

Condividi
Pubblicato da
Serena Guzzone
Tags: elezioni EuropeeElezioni europee 2019