Partito Democratico, Renzi gioca la carta Minniti: “il reggino è l’uomo giusto per guidare il partito contro l’incompetenza di Salvini e dei grillini”

Congresso del Pd: Renzi punta su Minniti, ecco l’appello firmato da alcuni sindaci vicini all’ex presidente del consiglio

Abbiamo bisogno di individuare un profilo forte e autorevole contro l’incompetenza e l’estremismo giallo verde. Crediamo pertanto che Marco Minniti, figura dal profilo democratico e unitario, potrebbe essere la figura giusta per guidare il nostro partito contro l’incompetenza di Salvini e dei grillini“. Ecco l’appello firmato da alcuni sindaci vicini all’ex presidente del consiglio Matteo Renzi che vorrebbero candidare l’ex ministro degli Interni alla guida dei Dem in contrapposizione a Martina e Zingaretti.  Tra i firmatari troviamo Marco Alessandrini, sindaco di Pescara; Bonajuto Ciro, sindaco di Ercolano; Bruno Mario, sindaco di Alghero; Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria; Carancini Romano, sindaco di Macerata; Massimo Castelli, sindaco di Cerignale e presidente Anci piccoli comuni; Antonio Decaro sindaco di Bari; Gori Giorgio, sindaco di Bergamo; Ioculano Enrico, sindaco di Ventimiglia; Marchionini Silvia, sindaco di Verbania; Nardella Dario, sindaco di Firenze; Palazzi Mattia, sindaco di Mantova; Ricci Matteo, sindaco di Pesaro.

Dall’interno del Pd arrivano i primi mal di pancia all’appello dei renziani. L’ex Ministro Parisi è durissimo: “Minniti segretario: una candidatura per una competizione sostenuta con argomenti ostili alla competizione e non come proposta che cerca e accetta il confronto con altre proposte. Quanto tempo dobbiamo ancora aspettare per fare nostra la democrazia?”. Anche l’area del Pd che fa riferimento al presidente Matteo Orfini sta “valutando l’ipotesi” di una sua candidatura al Congresso: “un profilo che sia diverso sia da quello di Minniti che da quello di Zingaretti“. Tra i nomi, circola quello di Chiara Gribaudo, deputata dem piemontese.