Grande sciopero per Ryanair: cancellati 400, caos anche in Italia [FOTO]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/

Grande sciopero per Ryanair: cancellati 400 voli, ecco i paesi interessati

Oggi i dipendenti di Ryanair hanno dato inizio al più grande sciopero dei tempi. Cancellati 400 voli in Europa, per l’astensione dal lavoro dei piloti in Germania, Svezia, Irlanda e Belgio. Interessata anche l’Italia. Sono cinque, al momento, i voli della compagnia Ryanair cancellati oggi all’aeroporto di Ciampino, su 44 partenze programmate complessivamente dal vettore irlandese, a causa dello sciopero indetto dal sindacato tedesco Cockpit. In particolare figurano soppressi i collegamenti per Berlino, Charleroi, Colonia e Berlino. Nello scalo romano per ora non risultano problemi per i passeggeri, avvisati già da alcuni giorni dalla compagnia aerea in merito alle cancellazioni e assistiti sull’aeroporto dal personale aeroportuale. I passeggeri maggiormente colpiti sono quelli che partono dagli aeroporti tedeschi, dove sono stati cancellati 250 voli, mentre in totale rimarranno a terra circa 55 mila passeggeri a cui la compagnia aerea low cost offre l’opzione di riprogrammare la propria tratta o di avere un rimborso. Ryanair assicura che tutti gli altri voli verranno effettuati senza intoppi.