Giovane di Reggio Calabria dona le sue cellule staminali per salvare paziente del Nord Italia: il Coronavirus non ferma la solidarietà

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria: la nota della Dott.ssa Pina Romeo Responsabile Registro Regionale Donatori di Midollo Centro Regionale Tipizzazione Tissutale del G.O.M.

“Lo scorso 7 aprile, in un mondo che gira ormai intorno al Coronavius, in silenzio come ci stiamo abituando a fare, con operatori sanitari a debita distanza, un giovane donatore ADMO ha donato  le sue cellule staminali per un paziente affetto da una grave malattia ematologica, dono gratuito dettato solo dalla consapevolezza di poter essere l’unica cura per una persona con pochissime chance di guarigione”. Lo afferma la Dott.ssa Pina Romeo Responsabile Registro Regionale Donatori di Midollo Centro Regionale Tipizzazione Tissutale del G.O.M. di Reggio Calabria.

“Questo esercito, consentitemi il termine molto in uso, di eroi  non si ferma veramente davanti a niente. Iscritto tempo fa al nostro Registro Regionale Donatori di Midollo, richiamato per questo paziente, ha detto subito sì, tutto quello che dopo è stato fatto è il nostro dovere e il nostro lavoro, con qualche difficoltà certo, ma il messaggio che voglio trasmettere è questo: l’emergenza Coronavirus è reale, ma il lavoro di squadra e la solidarietà continuano. Grazie all’ADMO per questi donatori meravigliosi e a tutte le altre associazioni di volontariato che sono parte fondamentale del nostro lavoro”.