Reggio Calabria, tutta la verità sugli “Autovelox” delle Bretelle: finalmente in città torna un presidio di legalità (ed è solo l’inizio)

Reggio Calabria, finalmente dopo oltre 5 anni di totale anarchia la città ritrova un presidio di legalità con l’impegno della Polizia Municipale: tutta la verità sugli “Autovelox” delle Bretelle del Calopinace

Partiamo dalla notizia principale: sulle Bretelle del Calopinace di Reggio Calabria non è stato installato alcun Autovelox. Non esiste, infatti, alcun misuratore di velocità e rilevatore di infrazioni lungo le arterie che collegano la tangenziale cittadina al centro storico e alla zona Sud. Più semplicemente per un paio d’ore, tra le 09:00 e le 11:00 del mattino, nella giornata di ieri (Martedì 21 Maggio), la Polizia Municipale guidata dal nuovo comandante Salvatore Zucco ha istituito una postazione mobile con un autovelox montato a bordo di un’autovettura di servizio (quindi con la scritta “Polizia Municipale”), sulla Bretella Monte-Mare a ridosso dell’ingresso al CeDir., correttamente segnalato da ben 400 metri prima del punto di rilevamento, così come previsto dal codice della strada (vedi foto a corredo dell’articolo), affinchè tutti possano accorgersi con ampio anticipo della presenza dell’autovelox (particolare legislativo su cui ci sarebbe molto da discutere, è un po’ come se gli agenti delle forze dell’ordine telefonassero ai ladri per avvisarli del loro imminente arrivo sul luogo del furto… ma in Italia gli ‘escamotage’ creati ad hoc per aggirare la legge sono ormai legge stessa!).

Giova anche ricordare come il limite di velocità sulle “Bretelle” è di 50km/h, essendo un tratto stradale urbano, ma il comandante della Polizia è stato costretto ad innalzare il limite dell’autovelox mobile a 70km/h (che con lo scarto del 5% sono diventati quasi 75km/h), dopo un primo tentativo a 60km/h: tutte le auto in transito erano in infrazione ed era praticamente impossibile anche per il mezzo riuscire a catturarle tutte. L’Autovelox ha rilevato, nell’arco di qualche ora, circa 350 irregolarità ma soltanto 200 sono state le contravvenzioni effettivamente andate a buon fine con la corretta lettura del numero di targa negli scatti. Tra una decina di giorni arriveranno le prime multe alle 200 persone che hanno compiuto un’infrazione che si può considerare clamorosa, perchè arriverà la multa soltanto a chi, pur consapevole della presenza dell’autovelox da circa 400 metri, sfrecciava in centro urbano ad oltre 75km/h (pur essendo il limite a 50km/h). In alcuni casi sono stati rilevati picchi di 130km/h.

Reggio Calabria, ecco come funziona l’Autovelox mobile installato sulla macchina della Polizia Municipale [VIDEO]

Reggio Calabria, autovelox sulle Bretelle: le parole del neo comandante della Polizia Municipale Salvatore Zucco [VIDEO]

Reggio Calabria, autovelox sulle Bretelle: le parole dell’Assessore Zimbalatti [VIDEO]

Quello della Polizia Municipale è un vero e proprio “Giro di vite” iniziato appunto ieri su input dell’assessore comunale al settore Antonino Zimbalatti, mediante una serie di controlli e servizi “mirati” e l’elevazione di numerose sanzioni.

Sempre in tema di viabilità e sicurezza, sono stati intensificati in varie zone di Reggio Calabria i servizi di controllo riguardo al pericolosissimo uso dei telefoni cellulari da parte degli automobilisti al volante: in particolare, per garantire la contestazione immediata di queste gravi, rischiose infrazioni la Polizia municipale impiegherà agili pattuglie a bordo di ciclomotori.

Parallelamente, sono in distribuzione a tutti i vigili urbani palmari muniti di mini-stampante, per ampliare il livello tecnologico delle unità assicurando, al contempo, la notifica immediata di contravvenzioni “istantanee”. Inoltre sono operativi controlli per combattere i parcheggi abusivi in divieto di sosta sul Corso Garibaldi, sulla via marina alta, a piazza Garibaldi e in altre zone del centro storico, dove le auto non solo parcheggiano in divieto, ma ostacolano anche il percorso degli autobus di linea.

Riscontrata inoltre l’efficacia delle decine di sanzioni elevate nei confronti di pullman di compagnie private di trasporto che sistematicamente parcheggiavano in aree vietate anziché nei due “polmoni” d’interscambio di largo Botteghelle (zona Sud della città) e ponte della Libertà (zona Nord).
Ancòra, controlli a piedi sono stati effettuati a più riprese nella zona Nord, e in particolare nel quartiere di Santa Caterina.

Intensificate poi le verifiche in materia di commercio e sicurezza dei consumatori, con numerosi controlli circa la salubrità degli articoli posti in vendita da svariati esercizi gestiti da imprenditori cinesi quanto alla sicurezza in genere, a materiali e caratteristiche di confezionamento dei giocattoli destinati ai più piccoli e a ogni possibile ricaduta di sorta per la salute pubblica.

Ha poi avuto luogo una riunione relativa alle problematiche in tema di raccolta differenziata e ritiro degli scarti. Organizzata in questo senso una specifica azione della Polizia municipale, che effettuerà controlli stringenti sulle regolari modalità di conferimento con l’impiego di pattuglie in borghese, l’utilizzo di strumenti e servizi tecnologici come le telecamere e la fotomappatura delle zone più “a rischio”, i controlli manuali delle buste utilizzate per la differenziata.

Un prossimo incontro su queste e altre criticità, presenti questa volta anche i vertici dell’Avr, sarà calendarizzata al più tardi per venerdì prossimo 24 maggio.

«Anche grazie alla preziosa collaborazione del nuovo comandante Salvatore Zucco, stiamo affrontando nel modo più stringente possibile il nodo della sicurezza sulle nostre strade – è il commento dell’assessore Zimbalatti –, sempre tenendo conto dei gravi vuoti d’organico e dell’elevata età media del personale in servizio».

Finalmente, dopo anni di abbandono e anarchia, la città ritrova un presidio di legalità. E sotto il profilo politico, l’Assessore Nino Zimbalatti si conferma per l’ennesima volta l’unico barlume di attenzione al territorio e di riferimento istituzionale di quest’amministrazione comunale così distratta e disastrosa nei confronti della propria città.

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play


Valuta questo articolo

Rating: 3.7/5. From 11 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE