fbpx

Reggio Calabria, Irto eletto senatore: il ringraziamento agli elettori e quel pizzico di “amarezza”

voto nicola irto elezioni politiche 25 settembre 2022

E’ ufficiale l’elezione di Nicola Irto al Senato della Repubblica: la nota del rappresentante reggino del Pd

I risultati elettorali conferma l’elezione di Nicola Irto al Senato della Repubblica. Il rappresentante reggino del Pd ha per questo ringraziato tramite i social gli elettori e tutti coloro che lo hanno sostenuto. “Un affetto e una fiducia a cui risponderò con il massimo impegno di rappresentanza – sottolinea Irto – , cercando di essere congiunzione tra i bisogni e le potenzialità della Calabria e la massima istituzione nazionale. Dovremmo difendere il Sud da una destra che vuole mettere mano al Pnrr, rivedere gli investimenti strutturali previsti dai precedenti governi e condannare all’irrilevanza strategica il Mezzogiorno”.

Dalla gioia al momento di riflessione, perché certamente il Pd non può sentirsi soddisfatto dall’esito delle ultime elezioni politiche: “una elezione, la mia, che non attenua l’amarezza del risultato complessivo del Partito Democratico, nel Paese e in Calabria. Qualcosa è cambiato per sempre nel tessuto del nostro Paese e della nostra regione ed occorre comprendere come una proposta progressista e riformatrice possa rovesciare i populismi presenti sulla scena locale e nazionale, come quella voglia di cambiamento si possa coniugare con la realtà e le istituzioni. La fase congressuale, ancora in parte in corso, che abbiamo messo in campo nei mesi scorsi, è solo un avvio, ma c’è un segnale chiaro: dobbiamo fare meglio e di più, dobbiamo essere all’altezza delle sfide con umiltà. C’è una generazione pronta ad impegnarsi in politica, sui territori, lontana dalle beghe di corrente, dalla cooptazione, da vecchi schemi mentali di vuota spartizione. Una generazione che è risorsa fondamentale per ripartire dagli errori che dovremo guardare in faccia e analizzare affinché non si ripetano. Insieme, continueremo il cammino. E, ancora, Grazie di cuore”.