fbpx

Pazzesco alla Dakar, litiga con il copilota e lo abbandona in mezzo al deserto: la storia di Ricardo Ramilo e Xavi Blanco

Episodio incredibile accaduto durante la Parigi Dakar: Ricardo Ramilo litiga con il copilota Xavi Blanco e lo abbandona in mezzo al deserto

Nel corso della Parigi-Dakar è avvenuto un episodio che ha dell’incredibile. I malumori nel Buggy Masters Team si sono tramutati in un vero e proprio litigio. Il pilota Ricardo Ramilo ha dunque deciso di fermare la macchina al 170° km, far scendere il copilota Xavi Blanco e… abbandonarlo in mezzo al deserto! Sembra la scena di un film, ma invece è tutto vero. Xavi Blanco ha raccontato ai media spagnoli: “ha reso la vita impossibile alla squadra. La situazione è diventata estrema. Gli ho chiesto di fermare la macchina dopo aver discusso per due volte. Quando sono sceso, mi ha detto: ‘Ora stai qui’. Poi ha tirato dritto. Non è un pilota, è un personaggio”.

Fortunatamente l’esperto copilota, in possesso di documenti e telefono satellitare, è riuscito a contattare il team che si è precipitato subito a prestargli soccorso. Il capo della squadra Eudald Noe ha dichiarato a Marca: “Ricardo è un pilota pericoloso, guida molto male. Non ha voluto ascoltare Blanco che gli consigliava di non seguire una strada”. Differente però la versione dei fatti di Ricardo Ramilo. Il pilota ha raccontato di non aver abbandonato il compagno nel deserto, ma su una strada e di essere tornato poco dopo indietro per riappacificarsi, ma non lo ha più trovato poichè, a suo dire, si sarebbe nascosto dietro degli alberi. A Deportes Cuatro, Ricardo Ramilo, poi squalificato per aver completato la gara senza co-pilota, ha dichiarato: “sono rimasto senza telefono satellitare. Inoltre non sapevo che non si potesse concludere la tappa senza copilota. È stato lui ad abbandonarmi”.