Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSSPORTSPORT HOME

Crotone, che colpaccio: arriva Cosimo Chiricò, il giustiziere del Catanzaro ai playoff

“Il Football Club Crotone comunica la conclusione di due importanti operazioni: Vladimir Golemic rinnova fino al 2026, Cosimo Chiricò arriva a titolo definitivo dal Padova Calcio”, comincia così la nota della società pitagorica, che rinnova con Golemic e prende Chiricò

Il Crotone vuole provare a fare le cose per bene. Dopo l’ultima deludente stagione, conclusasi con la retrocessione in C, il club ha intenzione di tentare l’immediata risalita. Già protagonista sul mercato, con qualche colpo ufficializzato, la società pitagorica ha da poco annunciato un vero e proprio colpaccio: Cosimo Chiricò, il giustiziere del Catanzaro in occasione della semifinale playoff, in cui con il suo (ormai ex) Padova siglò una punizione perfetta al 96′. Contestualmente il Crotone ha anche ufficializzato il rinnovo con Golemic. “Il Football Club Crotone comunica la conclusione di due importanti operazioni: Vladimir Golemic rinnova fino al 2026, Cosimo Chiricò arriva a titolo definitivo dal Padova Calcio”, si legge nella nota ufficiale.

“La storia d’amore del difensore serbo e la maglia rossoblù continua – si legge ancora – il contratto di Golemic, in scadenza al 30 giugno 2022, è stato infatti prolungato per altre 4 stagioni. Vladimir, che ha indossato la maglia rossoblù già in 104 occasioni, è grinta e passione, cuore e testa. Il nuovo capitano rossoblù è il simbolo del DNA rossoblù… da oggi ancora di più!”

“Brindisino di Mesagne, terra che gli ha dato i natali il 5 ottobre 1991, Chiricò è un giocatore esperto della categoria dove ha trionfato per tre volte con le maglie di Ascoli, Foggia e Monza. Nell’ultima stagione ha indossato la casacca del Padova realizzando 13 reti tra campionato e playoff. Fantasia e dribbling per il funambolo pugliese che è dotato anche di un gran tiro dalla distanza, con il mancino, che gli ha permesso di siglare gol spettacolari. Cosimo ha sottoscritto un contratto triennale ed è carichissimo per la nuova avventura. Benvenuto Mino!”.